Archivi tag: Voto

Dl Giustizia: il governo incassa il Sì alla fiducia

Dl Giustizia: il governo incassa il Sì alla fiducia

La Camera conferma la fiducia al governo sul dl Giustizia con 305 voti a favore, 232 contrari e due astenuti. L’Assemblea passa ora all’esame degli ordini del giorno al testo. Al voto finale, secondo accordi informali tra i gruppi parlamentari, si dovrebbe arrivare domani nel primo pomeriggio. La richiesta del voto di fiducia era stata

Scuole primarie: da settembre via i voti, sì ai giudizi

Dal prossimo anno scolastico la valutazione finale degli alunni nella scuola elementare non sarà più espressa con i voti numerici, ma con un giudizio. È quanto prevede un emendamento presentato dai senatori Verducci, Iori e Rampi e approvato in Commissione Cultura e Istruzione. “I bambini non sono numeri” “L’emendamento prevede che nella scuola primaria i

Diciottenni al voto al Senato: sprint a Palazzo Madama

Sembra vicina una riforma storica della quale da anni dibattono anche i costituzionalisti: i diciottenni potranno votare anche per il Senato. La riforma costituzionale che sta impegnando da mesi le forze politiche ha infatti compiuto un decisivo passo in avanti con l’approvazione da parte della Commissione Affari costituzionali del Senato di una norma che ora

Via libera a Ursula von der Leyen, con 38 voti in più di Juncker

Strasburgo –  Dopo un avvio incerto e gli intoppi che hanno rinviato al primo dicembre il suo insediamento, vale a dire la bocciatura dei Commissari di Francia, Ungheria e Romania da parte del Parlamento europeo, la Commissione Ue guidata da Ursula von der Leyen fa il pieno di voti a Strasburgo, dove ottiene la fiducia

Emilia-Romagna: domenica 26 gennaio 2020 al voto per la Regione

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha incontrato oggi pomeriggio il presidente della Corte d’Appello di Bologna, Giuseppe Colonna, al quale ha proposto di tenere le prossime elezioni regionali domenica 26 gennaio 2020. Il presidente Colonna ha convenuto sulla proposta che, nel rispetto dei tempi fissati dalle leggi, muove dalla necessità di consentire alla

Ursula Von der Leyen presidente dell’Ue con i voti di Pd e 5 Stelle

Strasburgo – Ursula Von Der Leyen ce l’ha fatta:  con 383 voti, su un totale di 747 parlamentari, l’Europarlamento ha sostenuto la sua candidatura e dal primo novembre prossimo per la prima volta nella storia della Ue una donna assumerà la presidenza della Commissione europea. Le incertezze che hanno dominato queste ultime due settimane sulla

Alto