Archivi tag: ucciso

Salvatore Ponzo, imprenditore genovese di 36 anni, ucciso in Costa Rica

Salvatore Ponzo, imprenditore genovese di 36 anni, ucciso in Costa Rica

Un imprenditore genovese di 36 anni, Salvatore Ponzo, è stato ucciso l’altro ieri a San Josè (Costa Rica) nella zona di Los Yoses, Monte Local, poco lontano dall’ambasciata italiana. La notizia è stata pubblicata per primo dal Secolo XIX. L’uomo ha fondato la “Tierra Nuestra Latina” per esportare ananas e altre prodotti ortofrutticoli in Europa.

Broker di Pavia ucciso in Messico con accanto un cartello: “Ero un ladro”

Un intermediario finanziario, Alberto Villani, 37 anni, che abitava a Pavia, è stato trovato ucciso con due colpi di revolver alla testa e il suo corpo è stato messo in un sacco di plastica a Tlaltizaplan, una cittadina di 45.000 abitanti, a circa 100 chilometri da Città del Messico nello stato di Morelos. La notizia

Pescara: due auto sequestrate a casa del nonno di Alessandro

Forse sono a una svolta nelle indagini sull’omicidio di Alessandro Neri, il ragazzo di 29 anni assassinato a Spoltore (Pescara): due automobili sono state sequestrate dai carabinieri nella casa del nonno. Pomeriggio 5 ha documentato, ieri, con un video il momento in cui il carro attrezzi portava via una delle due vetture (una Mercedes e

Modena: evirò il compagno: “È incapace di intendere, non va processata”

Non era in grado di intendere e di volere. Per questo potrebbe non essere processabile Verona Popescu, la donna che nel giugno scorso ha ucciso a coltellate ed evirato il compagno modenese, Claudio Palladino. Inoltre, dopo le visite psichiatriche, la sua pericolosità sociale è rientrata. Dunque si prefigura la non punibilità della donna romena, accusata

Barcellona: ucciso dalla polizia il killer della Rambla

Non è stato fermato, come aveva scritto La Vangiardia, ma ucciso in un conflitto a fuoco. Il killer di Barcellona Younes Abouyaaqoub è stato abbattuto dalla polizia catalana a Subirats: dopo le indiscrezioni della tv pubblica Rtve, la conferma arriva dall’agenzia spagnola Efe che cita fonti dell’antiterrorismo. Le stesse fonti hanno aggiunto che Abouyaaqoub indossava

Milano: faceva il muratore il diciottenne ucciso davanti al bar di piazza Tirana

Si chiamava Roberto Halim Farouk Samir, il diciottenne italiano di origini egiziane, nato a Milano e ucciso sabato sera davanti a un bar mentre dopo una setitmana di lavoro si rilassava con gli amici. Non è ancora chiaro il motivo per cui l’assassino, il marocchino Mostafa El Gatnaoui, 52 anni, precedenti per reati contro il

Torturato e ucciso Karar Nushi, il “Brad Pitt” iracheno, accusato di vestire da gay

Rapito, torturato e ucciso perché aveva atteggiamenti pubblici da omosessuale: è la sorte di un giovane modello, attore televisivo e di teatro, da alcuni media già definito il “Brad Pitt iracheno”, ritrovato morto, il suo corpo mutilato e abbandonato in un’affollata strada di Baghdad, capitale di un Iraq sempre più stravolto dal fanatismo religioso di

Alto