Archivi tag: uccisi

Coppia uccisa a Caravaggio: confessa il fratello dell’uomo assassinato

Coppia uccisa a Caravaggio: confessa il fratello dell’uomo assassinato

Sono stati sottoposti a fermo i due sospettati per l’agguato nella sala slot a Caravaggio (Bergamo) in cui sono morti un uomo e una donna, Carlo Novembrini, di 51 anni, e Maria Rosa Fortini (i due insieme nella foto di apertura), di 40, coppia residente a Sergnano (Cremona). Uno dei fermati, fratello dell’uomo ucciso, ha

San Severo: coniugi uccisi, il figlio di 17 anni assassinò un coetaneo

Misterioso duplice delitto nel foggiano: una coppia di coniugi è stata uccisa a San Severo. Secondo quanto si è appreso, marito e moglie sono stati trovati morti all’interno di un negozio, una profumeria. I due sono stati assassinati un’arma da fuoco. Sull’episodio indagano gli agenti del commissariato di San Severo. C’è chi ha sentito una

San Bernardino: 28.500 dollari sul conto di Syed 15 giorni prima degli omicidi

Syed Farook ha ricevuto 28.500 dollari sul suo conto corrente due settimane prima che, insieme alla moglie, uccidesse 14 persone in California. La notizia è stata lanciata dalla rete tv Usa Fox News. Secondo il rapporto, che cita una fonte anonima informata delle indagini, Syed avrebbe ritirato 10.000 dollari della somma e trasferito 15.000 dollari

Usa: uccisi 4 marines in una base militare del Tennessee, colpito l’attentatore

Torna la paura del terrorismo negli Usa. Un ragazzo di 24 anni, Mohammed Youssef Abdulazeez, americano originario del Kuwait, ha aperto il fuoco contro due basi militari a Chattanooga, nel Tennessee, uccidendo 4 marines prima di essere colpito a sua volta in uno scontro a fuoco con la polizia. Nella sparatoria altri 3 feriti Nella

Pakistan: attacco a una scuola, morti 84 bambini

Pakistan: attacco di un commando kamikaze talebano a una scuola. “Il bilancio dell’assalto alla Scuola pubblica militare di Peshawar è salito a 104 morti, di cui 84 bambini”: lo ha detto oggi in una conferenza stampa il governatore della provincia di Khyber Pakhtunkhwa, Pervez Khattak. Pare che si tratti di una rappresaglia contro un’iniziativa dell’esercito.

Alto