Archivi tag: studio

Emorragia cerebrale improvvisa: la colpa è del fumo di sigaretta

Emorragia cerebrale improvvisa: la colpa è del fumo di sigaretta

Una ricerca condotta su coppie di coppie di gemelli indica che il fumo ha un forte legame con l’emorragia subaracnoidea (Sah), uno dei più gravi disturbi cerebrovascolari. Infatti, il fumo spiegherebbe il motivo per cui un solo gemello svilupperebbe questo genere di malattia, che vede circa un paziente su due morire nei primi mesi dopo

Menopausa: pesce e legumi la rallentano di 3 anni, merito degli antiossidanti

Una dieta ricca di pesce e legumi contribuisce a spostare le lancette dell’orologio femminile, aiutando a posticipare la menopausa. Invece un’alimentazione troppo ricca di pasta e riso, e più in generale di carboidrati raffinati, potrebbe contribuire ad anticipare il momento della menopausa. A sostenerlo è un ampio lavoro pubblicato sul Journal of Epidemiology & Community

Cardiologi Usa: camminare 30 minuti tutti i giorni fa bene al cuore delle donne

Camminare o fare attività fisica ogni giorno può aiutare a mantenere il cuore sano, prevenendo l’insorgenza di insufficienza cardiaca (o scompenso cardiaco), ovvero quando il cuore ha difficoltà a pompare il sangue. Lo indica lo studio pubblicato sul Journal of the American College of Cardiology: Heart Failure (JACC-HF), secondo il quale 30-45 minuti in più

Vitamina D: in gravidanza integratori e cibi arancioni riducono i rischi

Lo studio è australiano e olandese, firmato dal Brain Institute dell’University of Queensland e dell’Erasmus Medical Centre in Olanda, e dimostra, dopo aver preso in esame 4.200 donne incinte, che un corretto apporto di vitamina D consente alle gestanti di condurre una gravidanza più equilibrata riducendo i rischi autismo. Una carenza nelle ultime 20 settimane

Covid 19 e supermercati, lo studio tedesco: “Non si prende toccando i prodotti”

Il coronavirus non si prende al supermercato toccando i prodotti. Da uno studio emergerebbe come il virus sia in grado di diffondersi solo tra persone vicine, ma che non è in grado di vivere a lungo sulle superfici. È questo il risultato di uno studio condotto in Germania sulla città di Heinsberg, uno dei principali

Il segreto per non invecchiare sta nel sangue: da lì una formula per la longevità

Tracciata nel sangue la carta d’identità molecolare dell’invecchiamento: un gruppo di scienziati giapponesi ha infatti iniziato a catalogare le principali molecole presenti (o carenti) nel sangue quando invecchiamo, confrontandole con quelle presenti nei giovani. Secondo quanto riferito sulla rivista Pnas, in questa mappa molecolare sono decifrabili molti segreti anti-aging. Sono 7 le molecole della giovinezza

Qualità del sonno dopo i 50 anni: facendo 3.000 passi al giorno si dorme meglio

Camminare più dei 3.000 passi giornalieri raccomandati (pari a 2,4 chilometri circa), se si ha dai 50 anni in su, migliora la qualità del sonno. Lo ha verificato uno studio della Brandeis University del Massachussets pubblicato sulla rivista Sleep health. Una conclusione che gli studiosi hanno dimostrato arruolando 59 uomini e donne di mezza età

Un nemico della salute in cucina: è lo strofinaccio, ricettacolo di batteri

C’è un nemico nascosto in cucina: è lo strofinaccio. Infatti, è una delle potenziali cause di intossicazioni alimentari. È quanto emerge da una ricerca dell’Università di Mauritius che è stata presentata ad Asm microbe, l’incontro annuale dell’American Society for Microbiology. Il 49% degli asciugamani da cucina che sono stati analizzati ha avuto una crescita batterica

Alto