Archivi tag: scoperta

Le piante hanno bisogno di poco ossigeno, scoperta italiana per le serre spaziali

Le piante hanno bisogno di poco ossigeno, scoperta italiana per le serre spaziali

Le piante hanno bisogno di poco ossigeno per arricchirsi di foglie e fiori. Lo indica una ricerca italiana pubblicata sulla rivista Nature e condotta dal gruppo dell’ Università di Pisa e della Scuola Superiore Sant’Anna, coordinato da Francesco Licausi. Lo studio potrebbe aprire le porte a coltivazioni avveniristiche, che permettano di controllare la crescita di

L’olio d’oliva fa bene al cuore? Tutto merito di una proteina

L’olio extra-vergine fa bene al cuore e alla salute cardiovascolare in generale perché aumenta una proteina nel sangue – chiamata ApoA-IV – che tiene a bada le piastrine, le cellule che servono a evitare emorragie ma che, se si aggregano impropriamente, possono portare a trombi (bloccare la circolazione del sangue) e quindi anche all’infarto o

Dal Veneto alla Sardegna: cani addestrati per i diabetici, scoprono la glicemia

Dal Veneto alla Sardegna. I cani che salvano i pazienti diabetici in crisi glicemica, dai bambini agli adulti, sbarcano anche nell’isola. O meglio, i cani sono quelli di casa, di diverso c’è che ora è cominciata la fase di addestramento per l’intervento in caso di necessità.   Spola tra Cagliari e Verona I formatori in

La bellezza sta all’estero? Quella grande no, è in Italia, e voglio scoprirla

Giusto di ritorno da sei mesi di studio all’estero, in Inghilterra per la precisione, mi sono ritrovata a girare diverse città italiane nell’arco di poche settimane. Per prima Venezia, ospite della incantevole Palazzina Grassi, quindi Siena, la mia Bologna e Mantova. Già sapevo e già ero convinta che l’Italia fosse meravigliosa, ma non me ne

Pompei: scoperto l’ultimo fuggiasco, scappava dalla lava del Vesuvio (video)

Ha avuto in sorte una fine orribile e l’ha guardata in faccia, investito dalla furia bollente del Vesuvio che gli ha scagliato addosso, decapitandolo, un masso di 300 chili. A Pompei – documenta in anteprima l’Ansa dal cantiere recentemente aperto – gli scavi hanno restituito una nuova vittima, un uomo di 35 anni circa con

Cervello, trovata la “culla” della schizofrenia: “Primo passo per terapie più mirate”

Trovata nel cervello la “culla” della schizofrenia, ossia l’insieme delle aree coinvolte nelle distorsioni della percezione tipiche della malattia. La scoperta, pubblicata su Neuroimage: Clinical, è del Centro per i sistemi di neuroscienze e cognitivi (Cncs) dell’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) a Rovereto. Finora individuata nella corteccia frontale “È il primo passo per programmare terapie

Scoperto un “interruttore” che attiva i tic nervosi: nuove strade per la cura

Sono italiani i ricercatori che hanno scoperto un “interruttore” che attiva i tic. Si tratta di un meccanismo neurale che gli dà origine e lo si è individuato studiando la sindrome di Tourette, disturbo neurologico che esordisce nell’infanzia. La scoperta è stata pubblicata sulla rivista Scientific Reports ed è il risultato del lavoro di Marco

Alto