Archivi tag: ricoverata

Piacenza: fermato a Milano lo stupratore della barista

Piacenza: fermato a Milano lo stupratore della barista

È stato fermato a Milano un romeno di 34 anni, accusato di essere il responsabile della violenza sessuale ai danni di una barista cinese di Piacenza, avvenuta l’altra notte in via Dante. Si chiama Nicolae Istrati. L’uomo stava fuggendo, è stato identificato dai Carabinieri di Piacenza e individuato in zona Forlanini, a piedi. Si tratta

Andria: verme nella Coca Cola, ricoverata una ragazza di 12 anni

Una ragazza di 12 anni è stata ricoverata in osservazione all’ospedale “Bonomo” di Andria dopo aver bevuto una lattina di Coca Cola ed essersi accorta di avere in bocca un verme. “La ragazza sta bene – sottolinea il responsabile del presidio ospedaliero, Stefano Porziotta – e viene tenuta in osservazione soltanto per precauzione”. Poi aggiunge:

Virginia Raggi: una giornata per accertamenti al San Filippo Neri

La situazione fisica di Virginia Raggi è migliorata. Poco dopo le 18 la sindaca di Roma ha lasciato il San Filippo Neri per recarsi, assiene al vicesidaco Luca Bergamo, al vertice con la Roma, che sarà rappresentata dal costruttore e proprietario dei terreni di Tor Di Valle, Parnasi e dal direttore generale della Roma Calcio

Gina Lollobrigida ricoverata al Campus Biomedico di Roma, forse è polmonite

Forti preoccupazioni per Gina Lollobrigida. L’attrice, 89 anni, è ricoverata da alcuni giorni al Campus Biomedico di Roma. Il ricovero è stato necessario per accertare le sue condizioni in seguito ad una forte forma influenzale, hanno reso noto fonti mediche. In particolare si teme che la febbre possa essere legata ad una polmonite. In corso

Meningite: ragazza di 20 anni ricoverata a Prato

Un altro caso di meningite segnalato in Toscana. Una ventenne di Prato è stata ricoverata nella notte di San Silvestro all’ospedale Santo Stefano (nella foto in apertura e in basso) coi sintomi della meningite di tipo C. La notizia è stata confermata dall’Azienda sanitaria Toscana Centro con una nota di stamattina, 1° gennaio. “Un caso

Alto