Archivi tag: rc auto

Rc auto, aumenti con il nuovo anno: polizze più care di oltre il 3%

Rc auto, aumenti con il nuovo anno: polizze più care di oltre il 3%

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per quasi 1,2 milioni di italiani. Tanti sono gli automobilisti che, secondo l’analisi di Facile.it, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa avvenuto nel 2018, vedranno aumentare la propria classe di merito e, insieme ad essa, il costo dell’Rc Auto. In termini percentuali si tratta

Rc auto: dal 10 luglio via agli sconti obbligatori

Ci siamo quasi. Dal prossimo 10 luglio sulle polizze di responsabilità civile auto scatteranno, a determinate condizioni, gli sconti obbligatori. L’Rc auto costerà meno per gli automobilisti virtuosi a patto che abbiano installato sul proprio veicolo la scatola nera o l’alcolock, dispositivo in grado di stimare il tasso alcolemico del guidatore, o che consentano l’ispezione

Rc-Auto: addio al tagliandino, ma serve il certificato

Il momento è quasi arrivato. Da oggi, domenica 18 ottobre, scatta una significativa novità: non si dovrà più esporre il contrassegno assicurativo sul parabrezza dell’auto perché il controllo della copertura verrà effettuato attraverso la verifica della targa, nel corso dei posti di blocco attuati dalle Forze dell’Ordine o utilizzando i dispositivi di controllo a distanza

Rc auto: addio al tagliando di carta, il controllo diventa elettronico

Stop al contrassegno dell’assicurazione sul parabrezza delle auto. A partire dal prossimo 18 ottobre, infatti, il controllo verrà effettuato sul numero di targa attraverso tutor, autovelox e telecamere per il controllo del traffico che comunicheranno direttamente con il registro delle polizze assicurative Rc auto. Per l’Ania più efficace la lotta all’evasione Lo annuncia l’Ania, l’associazione

Rc auto: da ottobre via i tagliandi dal parabrezza, ci pensano le telecamere

Una piccola rivoluzione attende gli automobilisti italiani: a partire dal prossimo autunno spariranno i tagliandi delle assicurazioni dai parabrezza. Niente più obbligo di esporre il documento: a individuare i trasgressori ci penserà un lettore che leggerà le targhe delle auto e verificherà che i loro proprietari siano in regola.   Si parte il 18 ottobre Secondo

Alto