Archivi tag: razzismo

“People, prima le persone”: duecentomila in piazza a Milano contro il razzismo

Migliaia di persone sono scese in piazza ieri a Milano per dire basta al razzismo. Ad inizio corteo uno striscione giallo con il nome dell’evento “People, prima le persone”, tenuto dagli scout, vicino a loro il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Fra i presenti il segretario della Cgil Maurizio Landini, quello della Uil Carmelo Barbagallo,

Dolce&Gabbana accusati di razzismo e sessismo, è saltata la sfilata di Shangai (video)

Dolce & Gabbana finiscono nella bufera. La conseguenza è che è saltata la sfilata-evento che oggi – 22 novembre – era attesa all’Expo Centre di Shanghai, dopo le polemiche sulla campagna social nel mirino degli internauti cinesi per razzismo e sessismo: come trend topic, la vicenda ha avuto in serata oltre 120 milioni di “letture”

La velina di Striscia: “Io, bersaglio dei razzisti, per lo ius soli scendo in piazza”

Per lei, lo sciopero della fame a rotazione per lo ius soli è “un atto di coraggio, certo”, ma occorre andare oltre e scendere in piazza. A sostenerlo è Mikaela Neaze Silva, 23 anni, la velina di Striscia la notizia bionda e con la pelle scura. Intervistata da Repubblica, dice: “Io non vengo considerata italiana,

“The Hate U Give”: il romanzo per ragazzi che combatte i pregiudizi razziali

Starr ha 16 anni, abita in un quartiere povero di colore dell’America profonda dove imperversano le gang, ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive una sorta di doppia vita, tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. È la protagonista

È morto a 106 anni Tyrus Wong, il misconosciuto papà di Bambi

Addio a Tyrus Wong, il misconosciuto papà di Bambi. Quando nel 1942 il cartone uscì nelle sale, la critica ne apprezzò lo stile lirico e rivoluzionario rispetto a quanto la Disney aveva fatto prima di allora. Ma per anni non si è saputo che quei fondali stupefacenti erano l’opera di un artista cinese immigrato negli

“Ciao Darwin cerca ospiti razzisti e omofobi”: bufera su Paolo Bonolis

Cercasi “persone contrarie all’integrazione degli stranieri in Italia” e “persone contro i diritti delle unioni gay”. In altre parole razzisti e omofobi. È l’annuncio per il casting della trasmissione di Paolo Bonolis Ciao Darwin, in onda su Canale 5, casting che si è tenuto a Torino lo scorso 12 gennaio. A denunciare il caso è

Alto