Archivi tag: produzione

Più zuppe e meno pasta: è boom cereali, prodotti oltre 2 miliardi di chili all’anno

Più zuppe e meno pasta: è boom cereali, prodotti oltre 2 miliardi di chili all’anno

Sempre più zuppe e meno pasta: a indicare la nuova tendenza alimentare degli italiani è la Cna agroalimentare (Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) che, in un’analisi di mercato su pasta e pane, addebita l’evoluzione delle preferenze verso cereali e farro a motivi collegati al desiderio di non ingrassare, ai tempi di

Cibi: da oggi è obbligatorio indicare in etichetta lo stabilimento di produzione

Obbligatorio da oggi, giovedì 5 aprile, indicare sull’etichetta dei prodotti alimentari la sede e l’indirizzo dello stabilimento di produzione o di confezionamento. Chi non si adeguasse rischia sanzioni che vanno dai 2000 ai 15.000 euro. “Questa norma”, fa sapere Coldiretti, “è sostenuta dai consumatori che per l’84% ritengono fondamentale conoscere, oltre all’origine degli ingredienti, anche

Nutella: mancano le nocciole, si corre ai ripari con un piano per produrle in Italia

Sviluppare 20.000 ettari di nuove piantagioni di noccioleto, circa il 30% in più dell’attuale superficie, entro il 2025. È l’obiettivo auspicato dal Progetto Nocciola Italia, promosso dalla Ferrero Halzelnut Company, la divisione interna del Gruppo Ferrero interamente dedicata alla nocciola. L’azienda di Alba sosterrà i produttori agricoli con un piano che punta a una nocciola

Olio d’oliva, crolla la produzione: -62% e volano i prezzi, oltre 6 euro al chilo

Per il settore dell’olio di oliva, la campagna 2016-2017 si archivia come la peggiore degli ultimi decenni. Secondo la stima Ismea su dati Agea, la produzione si è attestata a 182 mila tonnellate, con un calo del 62% rispetto all’annata precedente. Crollati i prezzi Un dato ben peggiore – sottolinea Ismea – delle già basse

Biologico, l’esperto: “Il settore cresce del 10% all’anno, ma un prodotto su 5 è falso”

Il biologico è un mercato che, nel mondo, cresce in media del 10%, ma l’agroalimentare fa fatica a rispondere a tanta domanda. “La natura non ha i tempi giusti per uno sviluppo sostenibile della produzione bio”, dice Tom Wiegmans, responsabile qualità Fruit&Veg della Dohler a Damstadt (Germania). “Solo per il passaggio da agricoltura convenzionale all’organica

Olio d’oliva: crolla il made in Italy, -38% in un anno e i prezzi salgono del 14%

Produzione nazionale giù del 38%. L’allarme di Coldiretti in tema olio di oliva spiega che i chili, secondo i dati Ismea-Unaprol, toccano la quota minima di 298 milioni di chili con una ripercussione sui prezzi al consumo che rispetto all’inizio dell’anno sono cresciuti del 14%. L’Italia, insomma, è in crisi e fa meglio solo della

Alto