Archivi tag: parto cesareo

Melegnano: viene dimessa dall’ospedale e perde il bambino, aperta un’inchiesta

Melegnano: viene dimessa dall’ospedale e perde il bambino, aperta un’inchiesta

Ha perso il figlio dopo che all’ospedale di Melegnano, dove si era presentata nel pomeriggio del 2 gennaio, le hanno detto che era tutto a posto rimandandola a casa, nonostante avvertisse forti dolori addominali. Poi in serata ha iniziato a perdere sangue e quando è tornata in ospedale e le è stato fatto un cesareo

Catania, alterano il test di una gestante per finire il turno: lesioni al feto

Sono state sospese le 3 dottoresse che lavorano all’ospedale Santo Bambino di Catania. Motivo: sono accusate di non aver praticato un parto cesario necessario perché il loro turno era finito. Alterata la cartella clinica A questo si aggiunge che il fatto che avrebbero somministrato alla partoriente atropina per simulare una situazione regolare dagli esami medici.

Vibo Valentia: dimessa nonostante la sofferenza del feto, donna perde il bambino

Il pubblico ministero pubblico ministero Claudia Coluccio ha disposto l’autopsia, che sarà eseguita oggi dall’anatomopatologa Katiuscia Bisogni, sul feto nato morto all’ospedale di Vibo Valentia. È stato infatti aperto un fascicolo dopo la denuncia di una donna di 28 anni di San Calogero, Elvira Marturano, che ha perso il bambino a fine gravidanza, e del

Pinerolo, muore durante il cesareo: si indaga per omicidio colposo

Una donna di 26 anni, brasiliana d’origine e che abitava a Piscina (Torino), è morta poco dopo le 7 di questa mattina, 21 ottobre, durante il parto all’ospedale Agnelli di Pinerolo dove era stata ricoverata d’urgenza. Per complicazioni durante il travaglio, è stata sottoposta a un cesareo d’urgenza, ma i medici sono riusciti a salvare

Neonate scambiate in culla: “La Regione Puglia paghi 9 milioni di euro”

Oggi Antonella ha 26 anni, è nata il 22 giugno 1989 con parto cesareo all’ospedale di Canosa di Puglia. Insieme a sua madre Caterina, in sala operatoria, c’era un’altra donna, anche lei a fine gravidanza. Solo che una volta nate entrambe le bambine, Antonella fu consegnata alla donna sbagliata mentre a Caterina venne data la

Alto