Archivi tag: ministri

Redistribuiti i migranti della Ocean Viking, prorogata Sophia di 6 mesi

Redistribuiti i migranti della Ocean Viking, prorogata Sophia di 6 mesi

“Quanto alla vicenda della Ocean Viking si è registrata una forte adesione europea al meccanismo di redistribuzione già attivato nelle scorse ore dall’Italia. Risulta già un’adesione di diversi Stati membri che consentirà un’adeguata e sollecita soluzione”: una svolta positiva, resa nota da Palazzo Chigi dopo il vertice di governo sui migranti. Prorogata Sophia L’operazione europea

Il governo ora c’è, Gentiloni candidato commissario Ue

Nel Salone delle Feste del palazzo del Quirinale i ministri hanno giurato nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo il giuramento, ha firmato con la sua penna, che ha estratto dal taschino della giacca, non utilizzando quella a disposizione sul tavolo. Quindi ha preso posto accanto al

Di Maio ha avuto un’idea: “Facciamo il governo con Savona in un altro posto”

Tante novità sul piano politico, ma è trascorsa inutilmente un’altra giornata per la formazione del nuovo governo. Il capo della Lega, Matteo Salvini, si è detto disponibile a una soluzione d’emergenza per poi andare al voto, mentre rimane sulle sue posizioni sul governo politico: solo con il programma e la squadra che abbiamo presentato, magari

Conte un’ora da Mattarella, ma non c’è accordo su Savona

Oggi, poco prima delle 18, il presidente incaricato Conte ha deciso di recarsi dal presidente Mattarella al Quirinale. Il vertice è durato quasi un’ora. Nessun commento dopo il colloquio informale. Da quanto si sa c’è ancora il problema della nomina del professor Savona al ministero dell’Economia, sulla quale non c’è accordo tra i vertici delle

Sisma: il governo stanzia i primi 50 milioni e vara il progetto “Casa Italia”

Il governo ha deciso ieri i primi interventi per affrontare il dopo-terremoto che ha sconvolto il Centro Italia. In un consiglio dei ministri che Matteo Renzi ha definito “triste per un conto umano devastante”, l’esecutivo ha dichiarato lo stato di emergenza, stanziando i primi 50 milioni e decidendo lo stop alle tasse delle popolazioni colpite.

Alto