Archivi tag: ministero

I repellenti per le zanzare devono avere l’autorizzazione del ministero della Salute

I repellenti per le zanzare devono avere l’autorizzazione del ministero della Salute

I prodotti repellenti per gli insetti potranno esser venduti solo dopo la registrazione e l’autorizzazione da parte del ministero della Salute, come già accade per i presidi medici. A stabilirlo è stato il Dipartimento generale dei Farmaci e dei Dispositivi Medici per “garantire la sicurezza e l’efficacia del prodotto”. La presenza del numero di autorizzazione

“Ridateci le nostre scarpe”: malati di diabete e diabetologi si appellano alla Lorenzin

Diabetologi e persone con diabete chiedono al ministero della Salute la reintroduzione nei Lea di scarpe e plantari di serie per prevenire e trattare il piede diabetico, importante complicanza che può condurre all’amputazione.
    “Incredibilmente, dai Lea sono sparite le calzature ortopediche di serie, quelle usate per la prevenzione e la cura del piede diabetico, mentre

Salamelle e salsicce con antibatterici: richiamati gli insaccati dei Fratelli Rizzi

Presenza di sulfamidici nella carne. I farmaci antibatterici sono la ragione del richiamo di salamelle e salsicce Fratelli Rizzi di Ghisalba (Bergamo) che hanno materia prima fornita dal macello Sassi di Colorno, in provincia di Parma. Due i lotti sotto osservazione La decisione del ministero della Salute riguarda due lotti, il 240517 e il 250517.

320 euro a famiglia contro la povertà assoluta

L’Istat aveva lanciato l’allarme nei giorni scorsi. L’Italia aveva toccato il record della povertà assoluta, con 4,6 milioni di cittadini in grandissime difficoltà economiche. E allora ieri contro la povertà il ministero del Lavoro ha lanciato il Sostegno per l’inclusione attiva (Sia), una misura destinata alle famiglie in difficoltà, che in media dovrebbe assicurare 320

Nizza, la Farnesina: “Non esclusi italiani tra le vittime” (numero verde)

La Farnesina – subito dopo l’attacco tragico di Nizza – ha costituito una Unità di crisi, mettendo un Numero Verde a disposizone dei familiari degli iatliani che potrebbero essere a Nizza. Il numero, come vedete dall’immagine, è 06/36225. Si può anche inviare una mail a unita.crisi@esteri.it. La stessa Farnesina ha fatto sapere che “non possiamo

Fecondazione eterologa: finalmente varati i 5 nuovi “comandamenti”

Fecondazione eterologa: arrivano le nuove regole. Il ministero della Salute le ha trasmesse alla Conferenza Stato-Regioni. Limiti di età per i donatori, massimo dieci nati per ciascuno di essi (per evitare rischi di unioni tra consanguinei inconsapevoli), e ancora i termini per le procedure di selezione del donatore e le informazioni alla coppia.   Gli

Alto