Archivi tag: minacce

Lucca: 3 mesi di agguati e minacce prima di dar fuoco a Vania

Lucca: 3 mesi di agguati e minacce prima di dar fuoco a Vania

Tre mesi di agguati e minacce contro Vania Vannucchi, da quando – era maggio scorso – la donna aveva deciso di porre fine alla loro storia. Pasquale Russo, accusto di essere il piromane assassino, ancora non ha confessato, ma tutte le testimonianze delle amoiche di Vania conducono allo stesso punto: l’uomo – sposato e padre

Il killer di Jo Cox in Tribunale: “Morte ai traditori, Gran Bretagna libera”

“Morte ai traditori, Gran Bretagna libera”: sono state le prime parole che Tommy Mair, incriminato per l’assassinio della deputata laburista Jo Cox, ha rivolto ai giudici della Westminster Magistrates Court che gli chiedevano di dire il suo nome. L’uomo, comparso in tribunale per la formalizzazione delle imputazioni a suo carico, è stato quindi messo a

Assolto lo stalker di Gwyneth Paltrow, inutili le lacrime dell’attrice in tribunale

L’uomo accusato di stalking nei confronti dell’attrice Gwyneth Paltrow è stato assolto. Inutili si sono rivelate le lacrime dell’attrice durante l’ultima udienza in tribunale. La decisione della giuria, in un tribunale di Los Angeles, è arrivata dopo che il pubblico ministero aveva chiesto la condanna. No n si conoscono, al momento, le motivazioni della sentenza.

“L’8 dicembre accadrà qualcosa a Roma”: la Digos indaga su un fan Isis in tv (video)

Gli agenti della Digos sono al lavoro per verificare se costituiscano una reale minaccia o siano frutto di mitomania le parole di un giovane arabo residente a Catania e ritenuto un fiancheggiatore dell’Isis. Il ragazzo, 23 anni e da 5 residente nella città siciliana, infatti, in un filmato mandato in onda da La7, afferma che

“La Borsellino va fatta fuori”, Crocetta piange al telefono, l’Espresso conferma

Mancano 2 giorni alle cerimonie per l’anniversario della strage di via D’Amelio – cerimonie a cui la famiglia del magistrato non parteciperà – per ricordare il giorno in cui il giudice Paolo Borsellino fu ammazzato con un’autobomba insieme a 5 agenti della sua scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e

Alto