Archivi tag: Matteo

Stragi del 92: ergastolo a Messina Denaro (latitante)

Stragi del 92: ergastolo a Messina Denaro (latitante)

La Corte d’Assise di Caltanissetta, presieduta da Roberta Serio, dopo oltre 14 ore di camere di consiglio, ha condannato all’ergastolo il boss latitante Matteo Messina Denaro (nell’immagine in due identikit) per le stragi del ’92 di Capaci e Via D’Amelio costate la vita ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e agli agenti delle loro

X Factor: eliminato (a sorpresa) Matteo Costanzo, Maneskin: deludente ritorno

È arrivata pochi minuti prima della mezzanotte la prima eliminazione dell’edizione di quest’anno di X Factor. E il primo giovane cantante a riprenxdere la via di casa è stato Matteo Costanzo. Alla sfida finale si sono trovati Matteo e i Red Bricks Foundation. Queste le scelte: Lodo elimina Matteo, Fedez elimina i Red Bricks Foundation,

Matteo Salvini e Elisa Isoardi a Ischia per le vacanze di Pasqua

Matteo Salvini, rispettando la nuova politica “nazionale” della Lega Nord, è partito in motonave, da Calata Porta di Massa, nel porto di Napoli, per passare qualche giorni sull’isola d’Ischia (Napoli), insieme alla sua compagna Elisa Isoardi. A bordo della motonave c’erano anche i deputati napoletani della Lega, Gianluca Cantalamessa e Pina Castiello. Prima della partenza,

Bonucci dedica un post al piccolo Matteo un anno dopo l’operazione che l’ha salvato

A un anno dalla “grande paura” e dall’operazione che l’ha salvato, Leonardo Bonucci, oggi controverso difensore passato dalla Juventus al Milan, dedica un post su Instagram al piccolo Matteo. E scrive: “Un anno. Da quel giorno tutto è cambiato. La Vita. Ci hai regalato una nuova luce, una nuova visione del mondo, un nuovo modo

Il giorno della Memoria con Etty Hillesum: “Siamo partiti cantando”

C’è sempre struggente poesia nelle singole storie dei tanti che sono stati vittime della Shoah. Poesia semplice della vita, delle persone amate, dei giochi, degli oggetti, degli odori e i colori delle stagioni. Poesia dell’intelligenza e degli affetti. All’interno della grande tragedia dell’olocausto, in cui volti, voci e vite sono spesso impossibili da ricostruire, emergono

Alto