Archivi tag: lite

Lite Berlusconi-Salvini: centro-destra addio

Lite Berlusconi-Salvini: centro-destra addio

Lega e Forza Italia sempre più lontane. Lite a distanza tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini. Il primo ad attaccare è stato il Cavaliere, a margine del congresso nazionale dei giovani di Fi a Roma: “Se si continua così, siamo davvero all’anticamera di una dittatura”.   Contro gli attacchi 5Stelle alla stampa Il riferimento è

Scarperia: il piccolo Michele ucciso in braccio alla mamma

Nuovi particolari emergono sul delitto della notte scorsa a Scarperia (Firenze). Si è saputo che la madre, 30 anni, ha cercato di salvare il piccolo Michele, di un anno, dall’ira del padre rifugiandosi nel terrazzo di casa con il figlio in braccio. È qui che l’uomo, 34 anni, li ha raggiunti e colpiti più volte

Modena: massacra di botte l’amica dopo una lite, donna in prognosi riservata

“Venite, ho ucciso la mia amica”. Prima le ha spaccato la faccia, poi ha chiamato la polizia. La donna, 44 anni, si trova ora in gravi condizioni all’ospedale. Il quarantenne italiano che l’ha aggredita è in stato di fermo con l’accusa di tentato omicidio. Vicino al centro storico È accaduto vicino al centro storico di

Giulianova, coltellate a scuola: studente sfregiato dopo lite con un compagno

Erano appena entrati a scuola quando uno screzio si è trasformato in un’aggressione. Ad avere la peggio è stato un ragazzo di 17 anni originario del Marocco e residente in provincia di Teramo, colpito al volto con un coltello a serramanico da un giuliese di 18. L’episodio si è consumato nel corridoio dell’Itis di Giulianova,

Torino, violenze sulla moglie: la polizia lo allontana, operaio si dà fuoco e muore

Un uomo di 46 anni è morto nella mattinata di oggi, 2 gennaio, dandosi fuoco nella propria auto, una Nissan parcheggiata in via Flecchia, nella zona sud di Torino. Si tratta di un operaio di origine romena che ieri sera era stato allontanato dalla propria abitazione. A farlo la polizia dopo un violento litigio con

Milano: faceva il muratore il diciottenne ucciso davanti al bar di piazza Tirana

Si chiamava Roberto Halim Farouk Samir, il diciottenne italiano di origini egiziane, nato a Milano e ucciso sabato sera davanti a un bar mentre dopo una setitmana di lavoro si rilassava con gli amici. Non è ancora chiaro il motivo per cui l’assassino, il marocchino Mostafa El Gatnaoui, 52 anni, precedenti per reati contro il

Bari, medici litigano per il cesareo e muore una bimba: in 8 vicini al processo

Un “alterco” tra due medici che si contendevano una sala operatoria della Chirurgia generale del Di Venere di Bari, rimasta per questo inutilizzata per circa un’ora e mezza, sarebbe alla base del ritardo di un parto cesareo che causò la morte di una bambina, strozzata dal cordone ombelicale. Ne è convinta la procura di Bari

Alto