Archivi tag: ira

Niente salva-Roma, la spunta Salvini, l’ira di Conte e Di Maio

Niente salva-Roma, la spunta Salvini, l’ira di Conte e Di Maio

Dopo circa quattro ore, è terminata ieri sera la riunione di uno dei Consigli dei ministri più tesi della storia giallo-verde. La riunione, alla fine, vede il vicepremier Matteo Salvini ottenere quanto aveva annunciato prima del Consiglio dei ministri alle telecamere: lo stralcio di gran parte della norma Salva Roma dal decreto crescita, in particolare

Roberto Battiston via dall’Asi, polemiche nel governo: “Noi M5S tenuti all’oscuro”

Nel governo è polemica per la rimozione di Roberto Battiston dalla presidenza dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi). È contrario il viceministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti (nella foto sotto), che si scaglia contro il ministro Marco Bussetti. “Ho appreso anche io questa notizia dai social network stamattina”, ha affermato. “Non sarebbe male se decisioni che attengono allo sviluppo

Conte sfida Salvini: “Domani il Cdm si fa, il premier sono io”

Conte si ricorda di essere il presidente del Consiglio e – dopo una giornata di scambi polemici – sfida Matteo Salvini, affermando con chiarezza: “Il Consiglio dei ministri sabato “si svolgerà, perché a convocarlo sono io. Se ci sarà anche Matteo Salvini, non lo so, perché “è al Nord e non so se farà in tempo a

Infarto: la rabbia spacca il cuore, rischio più che doppio se si perdono le staffe

Rischio infarto più che doppio a causa dell’ira. Lo sostiene uno studio condotto dal Population health research institute della McMaster iniversity di Hamilton, in Ontario, su un campione di 12.000 persone al primo attacco cardiaco. I ricercatori hanno sondato gli eventi delle 24 ore che hanno preceduto l’infarto e i dati parlano del 14,4% dei

Melania Rea uccisa in un “impeto d’ira”, Parolisi avrà le attenuanti?

Un terribile “impeto d’ira” provocò la morte di Melania Rea. Lo sostiene la Corte di Cassazione nel dire che Salvatore Parolisi ha ucciso la moglie Melania Rea, a Civitella del Tronto il 18 aprile 2011, durante una “esplosione di ira” nata in un litigio “tra i due coniugi” in seguito alla “conclamata infedeltà coniugale” dell’uomo.

Alto