Archivi tag: chiede

“La spalla è guarita, il cuore no”: chiede perdono lo studente che aggredì la prof

“La spalla è guarita, il cuore no”: chiede perdono lo studente che aggredì la prof

Ha confessato e chiesto perdono lo studente dell’istituto nel Milanese dove un’insegnante è stata aggredita con il lancio di alcune sedie, lo scorso 29 ottobre. Secondo quanto riportato oggi dal quotidiano  “Il Giorno” il ragazzo avrebbe detto di “aver fatto una cosa stupida” e che non avrebbe voluto “ferire nessuno”. La lezione a Vimercate (Monza)

Noemi: Lucio, il fidanzato assassino, condannato a 18 anni e 8 mesi

Il gup del tribunale dei Minorenni di Lecce ha condannato Lucio Marzo, 18 anni, a 18 anni e 8 mesi per l’omicidio della sedicenne Noemi Durini, di Specchia, avvenuto il 3 settembre dell’anno scorso. Il giovane, che aveva all’epoca 17 anni, fidanzato della vittima, aveva confessato il delitto e fatto ritrovare il cadavere della ragazza 10

Saronno: 30 anni per l’infermiera killer, a giudizio il medico amante

Laura Taroni, infermiera del pronto soccorso di Saronno (Varese), è stata condannata dal Tribunale di Busto Arsizio a 30 anni, come aveva chiesto l’accusa, in abbreviato per gli omicidi del marito Massimo Guerra e della madre, Maria Rita Clerici, di cui è accusata in concorso con l’amante e medico Leonardo Cazzaniga. Il medico a giudizio

L’omicidio di Noemi: un video conferma, l’ex fidanzato agì da solo

Spunta un video che confermerebbe che Lucio, il diciassettenne reo confesso dell’omicidio della fidanzata Noemi Durini, avrebbe agito da solo la notte del delitto. A fornirlo la telecamera di sicurezza di una villa che si affaccia lungo via Enea, il proseguimento della provinciale che da Castrignano del Capo conduce a Santa Maria Leuca, che si

Gessica Notaro: il Pm chiede 12 anni per l’ex che l’ha sfregiata

Dodici anni di carcere: è questa la condanna chiesta dal pm Marino Cerioni durante l’udienza, in rito abbreviato davanti al gup del Tribunale di Rimini, del processo che vede imputato Edson Tavares, il ventinovenne di Capo Verde, che a gennaio sfregiò con l’acido l’ex fidanzata Gessica Notaro. Le parti civili hanno presentato le loro richieste

Annamaria Franzoni: “Affidatemi ai servizi sociali”, il tribunale boccia la richiesta

Il tribunale di Sorveglianza di Bologna ha respinto l’istanza di Annamaria Franzoni per l’affidamento in prova ai servizi sociali. L’udienza per discuterla si era tenuta ieri e aveva avuto il parere contrario della Procura generale. La Franzoni, condannata a 16 anni per l’omicidio del figlio Samuele, ucciso a Cogne nel 2002, è in detenzione domiciliare

Perugia, il selfie prima del delitto: “Guardate come mi ha ridotta”

C’è un selfie, un autoscatto, che Raffaella Presta aveva mandato via Whatsapp al fratello e a un’amica. Sul suo volto erano evidenti i segni di un pestaggio e la frase che accompagnava la fotografia diceva: “Guardate come mi ha ridotta”. E poi aggiungeva, sarcastica: “Incidente domestico, diciamo”. Accadeva una settimana prima dell’omicidio, quando Francesco Rosi,

Bologna: Gazzoni chiede 113 milioni di danni a Juve e Fiorentina per Calciopoli

“La cifra complessiva è di 113 milioni e 628 mila euro”. L’ex proprietario del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara, quantifica così la sua richiesta danni subiti da Calciopoli nei confronti di due club, Juventus e Fiorentina e di una serie di persone fisiche: Luciano Moggi e Antonio Giraudo, all’epoca dirigneti del club bianconero, dei fratelli Della

Alto