Archivi tag: che fare

Mammografi italiani: sono affidabili o obsoleti? Un prof spiega che fare

Mammografi italiani: sono affidabili o obsoleti? Un prof spiega che fare

Ottobre, mese della prevenzione al tumore al seno. Anche quest’anno è partita la campagna di sensibilizzazione per ché le donne si sottopongano ai dovuti controlli. Non mancano tuttavia, le polemiche: le apparecchiature di cui sono dotate le strutture italiane sono effettivamente in grado di garantire la massima efficienza dei risultati? La “diligenza” di chi aderisce

La primavera è da incubo per l’intestino: che fare

La primavera non fa bene all’intestino. “Con l’arrivo della bella stagione e l’aumento delle temperature, crescono infatti le micro-infiammazioni dell’intestino. Inoltre si mangia più spesso fuori e aumenta il rischio di piccole tossinfezioni alimentari. Insomma, una combinazione di fattori rende la primavera una stagione difficile per il nostro ‘secondo cervello’, il cui stato di salute

“Mi fa male la spalla”, ma le patologie sono tre: che fare e come affrontarle?

Il dolore alla spalla è un disturbo estremamente diffuso. Il 30-40% degli italiani ne soffre almeno una volta nella vita. Quali sono le patologie più frequenti a cui può rimandare? La più comune è la lesione alla cuffia dei rotatori “La prima è sicuramente quella che coinvolge la cuffia dei rotatori, un complesso muscolo-tendineo che

Insonnia: le donne over 45 la patiscono di più, che fare?

Difficoltà ad addormentarsi, sonno agitato, risvegli ripetuti, sveglia anticipata. Tra i 45 e i 65 anni, l’87% delle donne e il 67% degli uomini lamenta almeno uno di questi disturbi che indicano una cattiva qualità del sonno. A fornire questo quadro è un’indagine condotta da Elma Research su un campione di 150 uomini e 150

LA PSICOLOGA – Mio figlio è sempre agitato, soffre di deficit di attenzione?

Gentile dottoressa, mio figlio ha iniziato quest’anno la scuola primaria e le maestre mi chiamano spesso a causa del suo comportamento vivace. Mi riportano che fatica a stare seduto, si alza spesso dalla sedia per andare dai suoi compagni e interrompe spesso l’insegnante durante le lezioni. In effetti anche a casa si è rivelato un

Alto