Archivi tag: carta di credito

Bancomat: ridotte le commissioni, multe per chi non si adegua

Bancomat: ridotte le commissioni, multe per chi non si adegua

Buone notizie per chi usa abitualmente il bancomat. L’Italia taglia le commissioni sul pagamento elettronico, in armonia con quanto accade già in altri Paesi europei. A stabilirlo è il consiglio dei ministri, che ha recepito una direttiva europea. Per i pagamenti con bancomat e prepagata, fino al dicembre 2020, la commissione interbancaria per ogni operazione

Clonata la carta di credito di Fiorella Mannoia: via 7.000 euro e la banca non rimborsa

Carta di credito clonata e conto svuotato. La disavventura è capitata a Fiorella Mannoia che, 12 mesi dopo, ha deciso di sfogarsi su Facebook perché, denuncia la cantante, “non mi hanno rimborsato”. “Un anno fa apro un conto sulla banca Ing Direct (conto Arancio) per gli acquisti online della tournée”, scrive la Mannoia, “intestato a

Black Friday: il 25 novembre arrivano gli ultrasconti online, ma occhio alle truffe

Si avvicina il periodo più caldo dell’anno per gli acquisti online e occorre difendersi da truffe e raggiri che i criminali informatici stanno mettendo a punto. In vista infatti dello shopping per il prossimo Black Friday (che si terrà venerdì 25 novembre) e del Cyber Monday (28 novembre), il rischio è quello di vedersi inondare

Bonus mobili per giovani coppie: le regole per tagliare del 50% le spese del 2016

Arrivano i chiarimenti sul bonus mobili, quello che prevede detrazioni fino al 50% in base alla circolare dello scorso 31 marzo alle giovani coppie che hanno comprato casa tra il 2015 e il 2916 da destinare ad abitazione principale nel 2016. Intanto, per ottenere il bonus, non occorre essere sposati, basta convivere da almeno 3

Ray Ban a 19,99 euro su Facebook: non è beneficenza, ma una truffa online

Attenzione se avete un profilo Facebook e vi arriva la richiesta di partecipare a un evento di beneficenza. Quale? Quello che vi promette di poter acquistare occhiali da sole Ray Ban a 19,99 euro, metà dei quali saranno devoluti a bambini poveri. L’allerta arriva da Altroconsumo che, raccogliendo l’avvertimento della polizia postale, sottolinea come la

Alto