Archivi tag: Brizzi

Le Iene su Fausto Brizzi: “Se il regista si sente diffamato quereli noi, non le ragazze”

Le Iene su Fausto Brizzi: “Se il regista si sente diffamato quereli noi, non le ragazze”

Le Iene di nuovo all’attacco sul “caso Brizzi”., dopo la richiesta di prosciolgimento della Procura di Roma. “Se il regista davvero ritiene di aver agito nella totale trasparenza e onestà, denunci ‘Le Iene’, pretenda di essere risarcito da noi, non da chi non ha i mezzi né la forza per rispondere alla sua aggressione. Siamo

La moglie di Brizzi a Repubblica: “Non posso uscire di casa”

Claudia Zanella, la moglie di Fausto Brizzi, ha deciso di difendere e sostenere il marito regista e produttore, accusato di molestie sessuali e anche di stupro, davanti ai lettori e alle letrici di Repubblica, con una lettera al direttore Mario Calabresi. Ecco il testo integrale: “Egregio Direttore, ho iniziato a fare l’attrice a 11 anni,

La tatuatrice Vanya Stone: “Denunciai Brizzi due anni fa ma nessuno mi ha creduto”

Sul numero di Grazia in edicola, Vanya Stone, una tautatrice che ha spesso lavorato pe ril cinema, denuncia con molti dati precisi che un provino fattole da Fausto Brizzi due anni fa si è trasformato in un abuso. Vanya accusa su Facebook: “Sono una tatuatrice e lavoro spesso per il cinema. Mi piace anche recitare

Clarissa Marchese: “E adesso spogliati”, così lasciai Brizzi e il cinema (video)

Clarissa Marchese, Miss Italia 2014, coltivava il sogno del cinema, ma ha dovuto rinunciarvi. Il motivo – sempre il regista Fausto Brizzi – il racconta nella video intervista rilasciata a Repubblica.it. Anche con lei, sostiene la ex miss, ci provò chiedendole esplicitamente di spogliarsi e lasciando presagire un prosieguo. “Ragazze, dite di no” “Io ho

La Warner toglie la firma di Brizzi dal film di Natale, ma ne conferma l’uscita

Alla fine una decisione l’hanno presa. La Warner Bros. Entertainment Italia ha deciso di confermare l’uscita il 14 dicembre di “Poveri Ma Ricchissimi”, dato che questo film “è il risultato della creatività, del lavoro e della dedizione di centinaia di donne e di uomini di cast e produzione”. “Sospesa ogni futura collaborazione” L’annuncio, che segue

Alto