Archivi tag: blogger

Sei sistemi sicuri e testati personalmente per cadere in un bel sonno ristoratore

Sei sistemi sicuri e testati personalmente per cadere in un bel sonno ristoratore

Oggi vi parlo di una delle mie cose preferite in assoluto: dormire. Chiedete a chiunque, da amici a familiari, persino la mia prozia saprà confermarvi la soddisfazione che mi dà svegliarmi dopo un “sonnellino” di sole dodici ore. Scherzi a parte, credo sia davvero una grande fortuna essere in grado di dormire cosí tanto e

Consigli per una piccola fuga dalla routine: puntate su Brighton, tra colore e arte in Uk

Se state pensando a una piccola fuga dal lavoro e dalla vita quotidiana per un weekend di svago, Brighton potrebbe essere la scelta giusta. Unica nel suo genere è la meta perfetta soprattutto con la bella stagione in arrivo. Si trova a solo un’ora di treno da Londra, è sul mare, l’atmosfera che si respira

Ma una diciottenne cosa e quanto può “controllare”? Una risposta c’è

Ogni tanto mi domando quanto di ciò che ci accade ogni giorno possiamo controllare. Quanti degli eventi della vita di tutti i giorni sono in nostro potere? C’é chi ritiene sia tutto scritto, chi che dipenda tutto dalle nostre azioni, chi preferisce non esprimersi e vive tranquillo il suo presente seguendo il famoso “carpe diem”

La neve in Gran Bretagna: io fracida con le sneakers, gli inglesi a spasso con gli sci

Il termine “snow” (significa neve in inglese, cara nonna) nel vocabolario anglosassone non penso esista, visto che qui, al primo fiocco, vanno tutti in crisi, scuole chiuse e gran festa. Qualche giorno fa, infatti, la neve ha raggiunto anche la grande isola inglese. Da quanto ho capito, un evento del genere non si verificava da

L’impegno di 6 mesi di una diciottenne italiana a Londra, come e cosa si studia

“E la scuola inglese?” , “Ma a scuola ci vai?” , “E quando torni devi ripetere l’anno in Italia?”. Queste le domande più gettonate quando racconto di essere in Inghilterra per sei mesi ospite da una famiglia del posto.
 Beh, a scuola ovviamente vado, forse chiamarla scuola è un tantino esagerato rispetto allo standard al

A Londra senza internet e soprattutto senza Google Maps, ma mi aiuta la nonna

Cosa succede quando una neo-diciottenne italiana va a Londra in giornata e improvvisamente finisce tutti i giga senza nessun tipo di preavviso? A: si perde B: si arrangia in qualche modo chiedendo ai poveri passanti di farle da router wifi perché non ha tempo di cercare un bar dotato di internet e perché è tremenmdamente

Alto