Archivi tag: barcellona

Messi resta al Barcellona: “Non voglio andare in guerra col club della mia vita”

Messi resta al Barcellona: “Non voglio andare in guerra col club della mia vita”

La telenovela è finita. Leo Messi resta in blaugrana. “Ma volevo andarmene – annuncia lo stesso Leo in un’esclusiva con Goal.com -. La gestione di Bartomeu al Barcellona è un disastro. Resto perché non mi è stato permesso di andar via e non voglio iniziare una battaglia legale col club”. È chiaro che Messi ora

Champions: umiliante sconfitta per Messi, il Bayern Monaco vince 8 a 2

Non era mai accaduto nella storia gloriosa del Barcellona. Ma Il Bayern Monaco si è qualificato per le semifinali di Champions League, allo Stadio da Luz di Lisbona con un risultato sconvolgente per i blaugrana. I bavaresi hanno travolto letteralmente il Barcellona di Lionel Messi con 8-2. Mercoledì prossimo, nel penultimo atto delle Final Eight,

Esplode deposito di fuochi d’artificio: 5 morti

Tragedia in provincia di Messina. Un’esplosione si è verificata in un deposito di fuochi d’artificio e polveri piriche a Barcellona Pozzo di Gotto. L’incidente è avvenuto in località Cavalieri. Sul posto sono arrivate diverse squadre dei vigili del fuoco. Il tragico bilancio è di cinque morti. Tra le vittime  c’è Venera Mazzeo, 71 anni, la moglie

Capodanno movimentato di una minorenne prima sulla neve poi a Barcellona

1° gennaio 2017, ah no, 2018, 6.20 a.m. paesino sperduto in mezzo alle Dolomiti, io, una fermata dell’autobus ed il buio. Che succede, vi starete chiedendo. Beh come al solito non me ne faccio mancare nemmeno una e ho pensato bene di passare gli ultimi giorni del 2017, nonché l’ultimo dell’anno, con amici in montagna

Barcellona: ucciso dalla polizia il killer della Rambla

Non è stato fermato, come aveva scritto La Vangiardia, ma ucciso in un conflitto a fuoco. Il killer di Barcellona Younes Abouyaaqoub è stato abbattuto dalla polizia catalana a Subirats: dopo le indiscrezioni della tv pubblica Rtve, la conferma arriva dall’agenzia spagnola Efe che cita fonti dell’antiterrorismo. Le stesse fonti hanno aggiunto che Abouyaaqoub indossava

Barcellona: era in Europa con una vacanza organizzata, la nonna italo-argentina

Era stata battezzata a Sasso di Castalda, in provincia di Potenza, col nome di Carmela, ma ormai tutti la chiamavano Carmen, visto che da quando aveva 12 anni viveva in Argentina. È lei la “nonna italiana” tra le vittime dell’attentato di Barcellona. Carmen Lopardo, ottantenne residente a Buenos Aires da decenni, ribattezzata dai giornali argentini

Alto