Archivi tag: avvocatessa

Reggio Emilia: per oltre 20 anni denuncia stalking falso, condannata avvocatessa

Reggio Emilia: per oltre 20 anni denuncia stalking falso, condannata avvocatessa

Decine di denunce, più di 20 anni, per raccontare l’assedio di un uomo sconosciuto che, oltre a tormentarla con lettere deliranti piene di minacce, almeno in quattro occasioni l’avrebbe anche assalita fisicamente, indossando una maschera come quella resa famosa dal film Scream. Smascherata dal Dna Ma le indagini dei carabinieri di Reggio Emilia chiarirono che

Bologna, circuì anziana cliente sottraendole 500.000 euro: sospesa avvocatessa

Si sarebbe approfittata di un’anziana con problemi psichici, prima tentando di farsi nominare beneficiaria di polizze assicurative per circa 350.000 euro, poi ottenendo una donazione di 400.000,00 in suo favore e la nomina come unica erede e così, dopo la morte, avrebbe intascato altri 187.625 euro, derivanti dalla vendita di due immobili ereditati e da

Bologna, minacce via Fb all’avvocatessa Lgbt: “Colpo di pistola in fronte”

Una minaccia di morte è stata rivolta da un utente Facebook, registrato col nome di Bonifacio Ferrari, all’avvocatessa Cathy La Torre, storica attivista per i diritti Lgbt ed ex consigliera comunale a Bologna. Lo segnala lei stessa, precisando di avere presentato denuncia e di avere informato prefetto, questore e sindaco. Il messaggio minatorio “Cathy La

Bologna, l’avvocatessa col velo potrà tornare in aula: “Il giudice mi ha sconvolto”

“Quando il giudice mi ha detto no ero davvero sconvolta, ma sono contenta di quello che ho fatto”: così Asmae Belkafir (nella foto in apertura e qui sotto), la praticante marocchina di 25 anni, torna sull’episodio di ieri al Tar di Bologna, dove un giudice le ha detto che non poteva stare in aula con

Fedez truffato da una finta legale che si spendeva i soldi in cene e biancheria intima

L’ex consulente legale di Fedez fingeva di essere un’avvocatessa, ma non lo era. E infatti è stata condannata per truffa ed esercizio abusivo della professione. “È stato l’attuale avvocato del rapper – Cristiano Magaletti (nella foto qui sopra con l’artista) – a mettere la pulce nell’orecchio del cantante, quando aveva notato, nelle fatture emesse da

Alto