Archivi tag: assegni

Rivoluzione contanti e assegni: i passi per schivare multe fino a 500 euro

Rivoluzione contanti e assegni: i passi per schivare multe fino a 500 euro

Nuove regole per i pagamenti in contanti a partire da domani, martedì 1° gennaio 2019. Le impongono le norme antiriciclaggio, che influiscono anche su libretti e assegni. Dunque, secondo quanto annunciato dall’Associazione bancaria italiana (Abi), i pagamenti in contanti non potranno superare i 3.000 euro mentre per i trasferimenti di denaro, titoli al portatore e

Pensioni Inps e aumento dell’età delle donne: nel 2018 assegni crollati del 23%

Calo significativo per le nuove pensioni Inps erogate nei primi nove mesi del 2018: tra gennaio e settembre – si legge nel Monitoraggio sui flussi di pensionamento dell’Inps – soprattutto a causa dell’aumento dell’età per la pensione di vecchiaia delle donne e per gli assegni sociali scattati nel 2018. Giù anche gli assegni sociali L’aumento

Cambiano gli assegni, vademecum in 10 punti per evitare errori

Le nuove leggi sull’antiriciclaggio e sul contrasto al finanziamento del terrorismo hanno modificato le regole per l’utilizzo di assegni, contante e libretti al portatore. L’Abi (Associazione Bancaria Italiana) ha pubblicato un vademecum per orientarsi nella normativa e non commettere errori. Ecco le 10 cose a cui fare attenzione per non sbagliare: 1. È vietato il trasferimento tra privati,

Contanti e assegni: le nuove regole, a chi sgarra multe fino a 50.000 euro

Contanti, assegni e libretti: si cambia. L’Associazione bancaria italiana (Abi) in una nota spiega quali sono le novità, contenute nelle normative contro il riciclaggio e gli ultimi aggiornamenti dell’anno scorso in linea con le misure europee. Come prima cosa, è vietato trasferire denaro contante o titoli al portatore, ad esempio assegni senza indicazione del beneficiario,

Maxitruffa da 17 milioni all’Inps: denunciati 517 falsi residenti (video)

Sono 517 le persone denunciate perché fingevano di risiedere in Italia. In questo modo percepivano l’assegno sociale dell’Inps per un totale di oltre 16,5 milioni di euro. L’operazione, chi si chiama Italians out e che è stata condotta dal nucleo speciale spesa pubblica e repressione frodi comunitarie della guardia di finanza, ha portato all’accusa di

Alto