Archivi tag: annegamento

Autopsia: morta per annegamento la tredicenne della piscina del Grand Hotel

Autopsia: morta per annegamento la tredicenne della piscina del Grand Hotel

È morta presumibilmente per annegamento Sara Francesca Basso, la ragazza di 13 nni, deceduta dopo un bagno nella piscina dell’albergo Virgilio di Sperlonga. È quanto emergerebbe dai primi risultati dell’autopsia effettuata stamattina all’istituto di medicina legale del policlinico Tor Vergata a Roma. Dall’esame autoptico non sarebbero emersi segni che possano supportare l’ipotesi di un malore.

Bimba uccisa in piscina: anche il padre torchiato dai carabinieri

Maria Ungureanu, la ragazzina di dieci anni trovata morta in una piscina in provincia di Benevento, è stata violentata ed è morta per asfissia da annegamento: questa, in sintesi, la conclusione dell’autopsia. Dai primi accertamenti del medico legale, inoltre, “sono stati rilevati dei graffi sulla schiena”. Lo ha detto Michele D’Occhio, avvocato della famiglia di

La top model Olivia Ku annega durante servizio di moda subacqueo, aveva 25 anni

Morte improvvisa per la modella taiwanese Olivia Ku, 25 anni. La giovane, infatti, è annegata durante un servizio fotografico a Houpihu, sull’isola asiatica. L’ingaggio lo aveva avuto dall’agenzia Eelin Entertainment. Le prime ipotesi parlano di un attacco d’asma e quando il corpo è stato recuperato dalla guardia costiera non c’era più nulla da fare (sotto

L’atleta Paul Oberhofer trovato morto nel Garda, era il padre dell’azzurra Karin

È morto Paul Oberhofer, 57 anni, atleta paralimpico e campione di handbike. L’uomo, di Velturno (Bolzano), era scomparso ieri pomeriggio nelle acque del lago di Garda a causa del rovesciamento della sua barca. Era accaduto tra Pacengo e Lazise (Verona) e immediate erano iniziate le ricerche. Il corpo dello sportivo è stato restituito dal lago

Sott’acqua per 42 minuti, il ragazzo salvato in extremis: “Sono rinato” (video)

Rimase quasi 3 quarti d’ora sott’acqua, privo d’ossigeno, e sembrava che per lui fosse finita. Invece 9 mesi dopo l’incidente da cui Michael, oggi 15 anni, sembrava non doversi salvare, oggi dice: “La mia vita è ricominciata dopo quei 42 minuti senza respirare. Mi rendo conto di essere rinato”. Il ragazzo, dalla sua casa di

Alto