Archivi tag: 21 anni

Como: esplosione in un appartamento, morto un disabile di 21 anni (video)

Como: esplosione in un appartamento, morto un disabile di 21 anni (video)

Un ventunenne è morto nell’esplosione avvenuta all’interno dell’alloggio in cui viveva con i genitori ad Andrate, nel territorio comunale di Fino Mornasco (Como). Al momento dell’esplosione la madre non era presente perché al lavoro. #FinoMornasco (CO) #11maggio 10:00, esplosione villetta: squadre di #vigilidelfuoco e NIAT (Nucleo Investigativo Antincendio Territoriale) al lavoro per la messa in

Napoli: si contendevano la stessa ragazza, bomba carta contro un ventunenne

Fa esplodere una bomba carta davanti al cancello di ingresso dell’abitazione di un suo coetaneo. I carabinieri scoprono che dietro il grave atto intimidatorio c’erano questioni di rivalità: lui e la vittima del raid si contendevano le attenzioni di una ragazza. Così i carabinieri della stazione di Marigliano (Napoli) hanno arrestato per danneggiamento aggravato un

Schianto in motorino: muore Noemi Carrozza, 21 anni, promessa del syncro

Tragedia nel nuoto sincronizzato e nello sport italiano. La sincronette azzurra, Noemi Carrozza, è morta in seguito a un incidente in motorino. L’incidente è avvenuto venerdì sulla Cristoforo Colombo, direzione Ostia. Sul luogo del tragico schianto è stato rinvenuto solo il motorino della giovane, deceduta una volta raggiunto l’ospedale Grassi. La giovanissima nuotatrice avrebbe compiuto

Janira: disperata difesa, poi sopraffatta da 50 coltellate

Ha tentato disperatamente di difendersi, Janira D’Amato, la ragazza assassinata a Pietra Ligure. Lo ha confrmato l’autopsia eseguita ieri. Circa 50 coltellate: tanti sono i colpi inferti dall’ex fidanzato, il ventenne Alessio Alamia Burastero alla povera ventunenne uccisa venerdì sera. Sono questi i primi risultati dell’autopsia effettuata dal medico legale Marco Canepa. Usato un coltello

La mamma del bimbo in coma dopo il rapimento del papà: “Temo il peggio”

È ancora ricoverato nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Policlinico Gemelli Chris, il bambino di 2 mesi e mezzo rapito dal padre, Gianluca Caucci, e che ora lotta tra la vita e la morte per una frattura cranica. La mamma, Rimante Tosi, è sempre accanto lui. A preoccupare i medici è la sofferenza celebrale

Alto