Archivi tag: 16 anni

Avellino: violenza e stalking su un’alunna sedicenne, arrestato prof di 37 anni

Avellino: violenza e stalking su un’alunna sedicenne, arrestato prof di 37 anni

Un insegnante di 37 anni della provincia di Avellino è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale per violenza sessuale e stalking nei confronti di una studentessa di 16 anni, appena compiuti. Il docente, che insegna in un istituto superiore della provincia irpina, dall’ottobre dello scorso anno aveva cominciato a seguire la studentessa, che frequenta

Sci: “Violentata in squadra a 16 anni”: accuse choc dell’austriaca Werdenigg

Gravissime accuse da parte di Nicola Werdenigg, ex campionessa austriaca di sci alpino, contro la sua Federazione in un’intervista al quotidiano “Standard”. La ex campionessa, che oggi ha 58 anni, quarta nella discesa olimpica a Innsbruck 1976, figlia dell’ex-allenatore austriaco Ernst Spiess e di Erika Mahringer (che vinse due bronzi olimpici a St. Moritz 1948),

Massacrò la ex a coltellate: condannato a 16 anni, l’ira del padre di lei

Il tribunale di Busto Arsizio (Varese) ha condannato a 16 anni di reclusione in rito abbreviato Arturo Saraceno, 33 anni, di Magnago (Milano) accusato di aver ucciso a coltellate, nel maggio del 2016, la ex fidanzata Debora Fuso, 25 anni, di Lonate Pozzolo (Varese), al culmine di una lite avvenuta nella casa dell’uomo. “Sono deluso

Napoli, violentata dal branco a 16 anni: i carabinieri arrestano tre minorenni

Una storia di violenza consumata tutta tra giovanissimi. I carabinieri di Bagnoli, Napoli, nella mattina di otti, giovedì 5 ottobre, hanno infatti arrestato 3 minorenni fortemente indiziati di essere stati gli autori della violenza sessuale di gruppo che si consumò lo scorso mese di maggio sugli scogli di Marechiaro, a Posillipo. La vittima, una ragazza

La Cassazione conferma i 16 anni, Schettino è già a Rebibbia

La Corte di Cassazione ha confermato – ieri sera – la sentenza di condanna per l’ex comandante della Costa Concordia, Francesco Schettino. Schettino – che era davanti a Rebibbia – si è già consegnato nel carcere romano. La notizia della sentenza gli è stata data da uno dei suoi legali, che gli ha ribadito la

Alto