Televisione articoli

Il Codacons diffida la Rai: “Non trasmettete il film della Ferragni, è solo un mega spot”

Il Codacons diffida la Rai: “Non trasmettete il film della Ferragni, è solo un mega spot”

Inattesa diffida urgente del Codacons inviata ai vertici Rai, all’Agcom e alla Commissione di Vigilanza. L’associazione di consumatori chiede di bloccare la messa in onda su Rai2 del documentario ‘Chiara Ferragni – Unposted‘, in programma per questa sera, pena azioni legali contro la rete.   La risposta di Fedez “Dagli amici mi guardi Dio, che

Serie tv su Sky: arriva la storia di Alfredino Rampi e Gomorra 5 conclude la saga

Una serie sul caso di Luca Varani, uno dei delitti più efferati degli ultimi anni, tratta da “La città dei vivi” di Nicola Lagioia in uscita a ottobre; una sulla tragedia di Alfredino Rampi con Anna Foglietta nei panni della mamma; Luca Zingaretti nell’inedito ruolo del “Re”, ovvero il direttore despota di un carcere; l’adattamento

Dieci anni senza la coppia Mondaini-Vianello: un francobollo li celebra

Attori di teatro, cinema e tv, entrati nel cuore degli italiani grazie alle tante apparizioni sul piccolo schermo, in numerosi varietà e nella nota sitcom “Casa Vianello” andata in onda per oltre 19 anni, Sandra Mondaini e Raimondo Vianello sono finiti, in caricatura, su un francobollo celebrativo, sicuramente il “palcoscenico” più piccolo della loro lunga

Assegnati gli Emmy dell’era Covid: vince “Succession”, battuta Meryl Streep (video)

Le star della tv americana hanno partecipato dal salotto di casa alla serata degli Emmy Awards, l’equivalente degli Oscar per la televisione, svolti in edizione virtuale causa pandemia e già ribattezzati dal conduttore Jimmy Kimmel “PandEmmy”. “Succession” (il trailer nel video sotto) ha vinto il premio come la miglior serie drammatica dell’anno. In onda su

Massimo Giletti sotto scorta per le minacce del boss Filippo Graviano

Massimo Giletti, il popolare conduttore tv, vive sotto scorta. La notizia, lanciata dal sito Antimafia Duemila e rimbalzata in rete, è stata confermata dallo stesso giornalista, conduttore di Non è l’Arena su La7, al sito del Corriere della Sera: “Sono molto dispiaciuto e non posso dire molto. È obbligatorio, non posso sottrarmi”.   Le minacce

Alto