Moda articoli

Lo stilista Kenzo morto di Covid, aveva 81 anni e viveva dal 1965 a Parigi

Lo stilista Kenzo morto di Covid, aveva 81 anni e viveva dal 1965 a Parigi

Lo stilista giapponese Kenzo Takada è morto a causa del coronavirus all’età di 81 anni. “È deceduto domenica 4 ottobre 2020 presso l’American Hospital di Neuilly-sur-Seine”, ha annunciato un portavoce in una nota. Kenzo è stato il primo stilista giapponese a stabilirsi a Parigi, dove ha sviluppato tutta la sua carriera raggiungendo la fama internazionale.

Moda per il cambio di stagione, 5 consigli: dai mocassini agli stivali alti

Considerare settembre-ottobre come l’inizio di un nuovo anno può essere un buon trucchetto per partire carichi e propositivi lasciandosi alle spalle i mesi difficili che solo questo 2020 ha saputo regalarci. E quale cosa migliore per iniziare bene se non quella del vestirsi nel modo che più fa sentire a proprio agio e alla moda.

La mitica modella Gisele Bundchen compie 40 anni, tante sfilate e battaglie civili

Gisele Bundchen, la super modella brasiliana divenuta un’icona anche nel suo Paese per l’avvenenza e per le battaglie a difesa della foresta amazzonica, tanto che il 13 luglio 2014, alla finale dei Mondiali di calcio in Brasile, fu lei a consegnare la Coppa del mondo alla squadra vincitrice, compie 40 anni. Ambasciatrice dell’Onu per il

Carpi, fusione nel mondo della moda: dopo Coin, Liu Jo acquista Blumarine

Nuovo consolidamento nel mondo della moda attraverso l’unione di due brand giovanili: il patron di Liu-Jo, casa di abbigliamento nata a Carpi (Modena), Marco Marchi, ha acquistato il brand Blumarine, storico nome della moda nato sempre nella città in provincia di Modena, a Carpi appunto, storico polo del tessile italiano, dai coniugi Anna Molinari (nella

Prada dice addio alle pellicce: dal 2020 le nuove collezioni saranno “fur-free”

Prada entra nella famiglia “fur-free”. Dalle collezioni donna della primavera-estate 2020 il gruppo italiano del lusso quotato ad Hong Kong non userà più pellicce animali per realizzare nuovi prodotti. La decisione era nell’aria ed è stata annunciata con la Fur Free Alliance (Ffa, che riunisce oltre 50 organizzazioni in più di 40 paesi) ed è

Moda: la novità si chiama Camp, stile eccessivo che s’ispira a Susan Sontag

Eccessivo, irriverente, teatrale. In una parola: camp. Segnatevi questo nome perché nei prossimi giorni non si parlerà d’altro. E’ lo stile del momento ma nessuno sapeva cosa significasse prima dell’annuncio, da parte del Met di New York, del tema della mostra-evento che porta il suo nome e che sarà inaugurata il prossimo 6 maggio, durante il Met

Alto