Economie articoli

Decreto rilancio: via libera, soddisfatto Gualtieri

Decreto rilancio: via libera, soddisfatto Gualtieri

“È il decreto legge più ambizioso della storia e ha richiesto un impegno senza precedenti”: così su Facebook il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri (nella foto) commenta la conclusione dei lavori della commissione Bilancio alla Camera per la conversione del dl Rilancio. Lavori che hanno contribuito, scrive ancora “a rafforzarne e migliorarne le misure”. “Un particolare

Esselunga: Marina Caprotti, figlia del patron Bernardo, nuova presidente

Marina Caprotti, 42 anni, è la nuova presidente di Esselunga dopo che il consiglio di amministrazione riunitosi a Milano ha votato all’unanimità il suo nome e ha delineato la nuova composizione del board. Ora Giuliana Albera (nella foto di apertura a sinistra con il marito al centro e Marina a destra) – seconda moglie del

Gualtieri: via al bonus baby sitter da 1.200 euro, soldi agli autonomi in 2-3 giorni

Decreto Rilancio in Gazzetta ufficiale in nottata e bonus autonomi che arriverà al massimo “in due-tre giorni”. A una settimana dall’ok del Consiglio dei ministri il governo è riuscito a chiudere e a “bollinare” la maxi-manovra da 55 miliardi con i nuovi aiuti a famiglie e imprese e le risorse, assicura in tv il ministro

Gualtieri: in cambio dei 6,3 miliardi abbiamo chiesto a Fca precisi impegni

“Condizioni aggiuntive e stringenti” sugli investimenti, l’occupazione e il mantenimento della produzione in Italia: mentre non si placa la bufera politica sul prestito da 6,3 miliardi di euro a Fca con le garanzie pubbliche, benedetto dalla Borsa, il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri (nella foto in basso) assicura che lo Stato ha chiesto impegni precisi alla

Zingaretti (Pd): “La vera svolta è far arrivare i soldi”

“La vera svolta che serve è far arrivare i soldi promessi alle imprese e la cassa integrazione ai lavoratori che ne hanno diritto: il Governo insieme ai nuovi provvedimenti deve affrontare subito queste due vere priorità ed emergenze del momento. Il fattore tempo è fondamentale per dare credibilità a tutto e salvare il Paese. Per

Vendite Coop e lockdown: boom di coloranti per capelli, crollano i preservativi

Arriva il primo bilancio di Coop dopo due mesi di lockdown. Otto settimane di quarantena (a partire dalla fine di febbraio) hanno provocato contraccolpi inevitabili sulle abitudini di spesa degli italiani generando una prima e una seconda fase dove alcuni comportamenti ritornano e altri cambiano. La prima reazione è stata quella degli assediati da bunker.

La Calabria riapre i bar e sfida il governo sulla Fase 2

I governatori di centrodestra  di Lombardia, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata, Abruzzo, Molise e il presidente della provincia autonoma di Trento. scrivono al presidente della Repubblica Mattarella e al premier Giuseppe Conte. Oggi, intanto, non ci sarà il previsto consigliodei ministri e non sarà varato il “decreto aprile” che ha bisogno

Nomine: conferme all’Enel, all’Eni e alle Poste, polemiche tra i 5 Stelle

Varate le nomine dei grandi enti. Il ministero dell’Economia conferma per Francesco Starace come amministratore delegato dell’Enel, Claudio Descalzi (nella foto) all’Eni, Alessandro Profumo in Leonardo, e Matteo Del Fante in Poste. Per quanto riguarda i presidenti, all’Enel in arrivo Michele Crisostomo; Luisa Calvosa all’Eni; Luciano Carta in Leonardo. Confermata Maria Bianca Farina alle Poste.

Alto