Salute articoli

Vaccini, proteste contro l’Aifa: “Arricchite le aziende a spese nostre”

Vaccini, proteste contro l’Aifa: “Arricchite le aziende a spese nostre”

“I vaccini fanno male”. “Volete arricchire le case farmaceutiche avvelenando noi”. “Allarmate la gente per arricchirvi”. Sono solo alcune delle decine di reazioni, fioccate su Facebook, alla nota stampa diffusa dall’Agenzia del farmaco sulla stagione influenzale 2014-2015. L’Aifa, riportando un alert del Ccd americano, ha infatti pubblicato un comunicato in cui spiega che il virus

L’Aifa: “Influenza 2015 più pericolosa, correte a vaccinarvi”

L’influenza stagionale della stagione 2014/15 sarà “potenzialmente severa”, e potrebbe fare un numero più alto di ricoveri e decessi. A parlare è l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, che risponde così al calo pauroso delle vaccinazioni antinfluenzali tra gli anziani. Il caso è noto: la notizia delle 14 morti sospette e del blocco dei lotti di

Smartphone: 5 “effetti collaterali” che non conosci

Li vediamo camminare per strada con il loro telefono in mano, mentre chattano, leggono, lavorano. Sono i possessori di smartphone, tantissimi, secondo le stime: nei paesi industrializzati, una persona ogni cinque. Nulla di male, se non fosse che tutti loro rischiano di sviluppare nuove sindromi  legate a un uso smodato questo oggetto.     Formicolii

Ecco che ti succede quando smetti di fumare

Dopo 20 minuti La pressione si abbassa e torna a livelli normali . Dopo 12 ore Il livello di monossido di carbonio nel sangue torna a livelli medi. Dopo 2 settimane La circolazione sanguigna e il funzionamento dei polmoni migliorano. Dopo 9 settimane I fastidi tipici di un normale fumatore (tosse mattutina e respiro corto)

Vaccini antinfluenzali: le vittime salgono a 12

L’agenzia europea del farmaco Ema, che ha aperto una indagine, sostiene che “non c’è finora nessuna evidenza a suggerire un nesso di causalità tra il vaccino e gli eventi avversi riportati. La sospensione – secondo l’Ema –  è precauzionale, i test sui lotti sono in corso e vi è un’analisi dettagliata delle relazioni che arrivano dall’Italia”.

Cinque cose che non sai (ma credi di sapere) sull’Aids

Il primo dicembre si celebra la giornata mondiale contro l’Aids, il World Aids Day. Una malattia di cui si parla sempre meno, ma che è ancora tra noi. Per questo la Lega Italiana per la lotta contro l’Aids (Lila) presenta in questi giorni i primi risultati dell’indagine “Questionaids”, svolta con l’Università di Bologna su un

Alto