Donne articoli

Omicidio Pamela: revocato il carcere a Awelima e Desmond Lucky

Omicidio Pamela: revocato il carcere a Awelima e Desmond Lucky

Il gip di Macerata Giovanni Maria Manzoni ha revocato la custodia in carcere, ma solo per le accuse di omicidio, vilipendio, distruzione e occultamento di cadavere, a carico di Lucky Awelima e Desmond Lucky arrestati inizialmente per concorso con Innocent Oseghale per l’omicidio di Pamela Mastropietro e lo smembramento del cadavere a Macerata. La decisione

Harvey Weinstein incriminato per stupro e altri abusi sessuali dal grand jury

Un grand jury ha incriminato Harvey Weinstein per stupro e altri abusi sessuali. Il procuratore distrettuale di Manhattan, Cyrus Vance Jr., annunciando l’incriminazione, ha affermato che Weinstein viene così portato “un passo piu’ avanti nel confronto con le sue responsabilita’”. L’incriminazione giunge dopo che gli avvocati del produttore cinematografico avevano comunicato la decisione del loro

Angelo Izzo: “Uccidemmo anche una ragazza veneta”, ma i Pm di Perugia non gli credono

Angelo Izzo, uno degli assassini del Circeo, già condannato a due ergastoli, ha riferito ai magistrati che Rossella Corazzin (nella foto in basso), la diciassettenne veneta sparita il 21 agosto 1975 nei boschi del in Cadore, fu seguita dalla banda di criminali romani in vacanza in Cadore, e poi sequestrata e portata sul lago Trasimeno.

Chiesto il rinvio a giudizio per i due carabinieri stupratori delle ragazze Usa

La procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio di Marco Camuffo e Pietro Costa, i due ex carabinieri accusati di aver violentato due studentesse americane di 20 e 21 anni a Firenze la notte tra il 6 e il 7 settembre 2017, dopo averle riaccompagnate a casa con l’auto di servizio, senza metterlo

Roma, manifesto choc: “L’aborto è la prima causa di femminicidio”, web in rivolta

“L’aborto è la prima causa di femminicidio nel mondo”.È questo il manifesto choc affisso a Roma per far partire #stopaborto, la campagna dell’associazione conservatrici CitizenGO in preparazione della marcia per la vita di sabato 19 maggio nella capitale. “È in atto il tentativo di censurare e silenziare chi afferma la verità sull’aborto, che sopprime la

Sana è stata strangolata dal padre: “L’ho uccisa, mi ha aiutato mio figlio”

Il padre di Sana Cheema, già in arresto da tre settimane, avrebbe confessato di aver ucciso la figlia, morta in Pakistan lo scorso 18 aprile. Lo riferiscono media pachistani. L’uomo, cittadino italiano come la figlia, si sarebbe fatto aiutare da uno dei figli maschi per stringere al collo la ragazza fino a romperle l’osso del

Accusato da 4 donne di abusi sessuali si dimette il Procuratore di New York

Colpo di scena a New York dove il Procuratore generale Eric Schneiderman, che nelle settimane scorse ha avviato un’azione legale contro Harvey Weinstein, si è dimesso dopo che quattro donne sulle colonne del magazine New Yorker lo hanno accusato di abusi sessuali e violenze fisiche. Schneiderman – democratico e alleato del governatore dello stato Andrew

Pamplona: violentarono in 5 una diciottenne, condannati solo per abusi sessuali

Sconcertante e criticatissima sentenza in Spagna. Il tribunale della Navarra ha condannato ieri a 9 anni di carcere per abusi sessuali 5 giovani sivigliani (nella foto in apertura) eaccusati di avere stuprato durante la celebre festa di San Fermin di Pamplona nel 2016 una giovane madrilena. La vicenda aveva scioccato tutta la Spagna. La lettura

Alto