Politica articoli

Elezioni in Sardegna: a Cagliari vince la destra, Sassari al ballottaggio

Elezioni in Sardegna: a Cagliari vince la destra, Sassari al ballottaggio

Paolo Truzzu, consigliere regionale di FdI, è il nuovo sindaco di Cagliari. Il candidato del centrodestra vince al primo turno con il 50,19% il testa a testa con la candidata del centrosinistra Francesca Ghirra – assessora uscente all’Urbanistica – che si è fermata al 47,47%. Il terzo candidato, Angelo Cremone (lista Verdes), ha ottenuto il

Luca Lotti: “Mi sospendo dal Pd”, il testo integrale

“Caro segretario, apprendo oggi dai quotidiani che la mia vicenda imbarazzerebbe i vertici del Pd. Il responsabile legale del partito mi chiede esplicitamente di andarmene per aver incontrato alcuni magistrati e fa quasi sorridere che tale richiesta arrivi da un senatore di lungo corso già coinvolto – a cominciare da una celebre seduta spiritica –

La Lega vince a Ferrara e Forlì, la sinistra strappa Livorno ai 5Stelle

Livorno torna a sinistra, dopo l’amministrazione a 5Stelle del sindaco Nogarin, il Pd conferma Prato, Reggio Emilia e Cremona, ma perde Ferrara che dopo 69 anni passa ad un sindaco sostenuto da Lega e centrodestra, e Forlì. A Campobasso invece, unico comune in cui correvano a questi ballottaggi, i 5 Stelle, stando ai primissimi dati,

Domenica i ballottaggi in 136 Comuni: come si vota per l’elezione del sindaco

È quasi giunta l’ora dei ballottaggi. Dopo il voto di domenica 26 maggio, quando 16 milioni di italiani sono stati chiamati alle urne per eleggere sindaci e consiglieri – interessando 3.843 comuni, in concomitanza con le elezioni europee e le regionali in Piemonte – in diversi comuni italiani nessun candidato sindaco ha raggiunto la maggioranza

Conte a Di Maio e Salvini: “O la smettete di litigare o me ne vado”

Viaggia accompagnata da una robusta dose di camomilla la conferenza stampa del presidente del Consiglio, Conte. Ma dalle sue parole molto diplomatiche emerge alla fine un aut aut per i vicepremier Di Maio e Salvini: o tornano a lavorare con buona intesa al programma di governo o il premier abbandona Palazzo Chigi. Il messaggio a

Rixi condannato si dimette, una spina in meno per Salvini e Di Maio

Il Tribunale di Genova ha condannato atre anni e cinque mesi il viceministro alle InfrastruttureEdoardo Rixi (nella foto) al termine del processo per le cosiddette “Spese pazze” in Regione Liguria negli anni dal 2010 al 2012. Rixi, all’epoca dei fatti capogruppo regionale della Lega, era accusato di peculato e falso. Tra le spese contestate, ancherimborsi di viaggi sostenuti da collaboratori ma le cui

Alto