Archivi dell'autore: Gigi Marcucci

Addio a Eleonora Fais: 43 anni alla ricerca della verità sulla strage di Montagna Longa

Addio a Eleonora Fais: 43 anni alla ricerca della verità sulla strage di Montagna Longa

Se n’è andata per una malattia che le aveva rubato le ultime energie, dopo che per lustri aveva chiesto giustizia e si era scontrata con muri di silenzio. Una battaglia durata quasi 44 anni e dimenticata dalla maggioranza degli italiani. È morta così Eleonora Fais, sorella di Angela, scomparsa giovanissima nell’indecifrato disastro aereo di Montagna

31 anni dopo la strage di Natale, Rosaria: “Devo ricordare”

“L’assoluzione di Totò Riina? Leggeremo le motivazioni della sentenza, noi non abbiamo mai cercato un colpevole, ma il colpevole”. E la ricerca, quando si sale ai piani alti di una strategia eversiva non è mai semplice, nemmeno dopo 31 anni, nemmeno a tanta distanza da quel 23 dicembre 1984. Se si sapesse, al di là

“Dopo”: Licia Pinelli racconta un amore senza cedimenti

L’immagine più bella è quella del coro in cui Licia Pinelli – invitata il 12 dicembre 2015 dal nuovo prefetto di Milano per un incontro storico – cantava. Civica scuola di musica, a due passi da Porta Romana, nel cuore dell’ex capitale morale. Lì non c’era solo passione per la musica, c’erano “medici e impiegati,

Addio a Ingrao: Mattarella, Napolitano e Renzi ai funerali di Stato

Due presidenti della Repubblica, Sergio Mattarella (l’attuale) e Giorgio Napolitano (il suo precedessore) e il presidente del consiglio, Matteo Renzi, rientrato dagli Stati Uniti. Ci sono anche loro ai funerali di Stato di Pietro Ingrao, morto domenica scorsa all’età di 100 anni. Presenti alle esequie anche i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e

Bologna, strage senza mandanti 35 anni dopo

Esattamente trentacinque anni dopo l’esplosione della bomba che uccise 85 persone e causò 200 feriti si tornerà, stamattina, domenica 2 agosto, alle 10.25, a fermarsi tutti insieme nella piazza della stazione di Bologna. Tocca al presidente del Senato Pietro Grasso ricordare quella strage per la quale sono stati condannati gli esecutori, terroristi di matrice fascista,

Requiem per l’Europa, in Grecia torna la troika

Forse ha ragione Jean Claude Junker, presidente della Commissione Ue, quando dice che non ci sono stati né vincitori né vinti. E sicuramente non ha torto Alexis Tsipras, quando dice che il suo Paese ha lanciato un “messaggio di dignità”, mettendosi nelle condizioni di stabilità necessarie almeno per sperare nella crescita. Certo un accordo è

Srebrenica 20 anni dopo: la rabbia e i sassi contro il leader serbo (video)

“Quello che sta succedendo a Srebrenica è impossibile da descrivere. C’è qualcuno nel mondo che viene a vedere la tragedia che sta accadendo a Srebrenica e ai suoi abitanti? La popolazione di questa città sta scomparendo. Chi c’è dietro a tutto questo? Ho paura che non vivremo abbastanza per saperlo”. Così parlava Nino Catič, giornalista

Alto