Gelo sull’inizio del 2019: fino a 15 gradi in meno

Inizio 2019 al sole per la maggior parte d’Italia, con qualche nuvola sul lato Adriatico meridionale e piogge sparse e isolate al Sud. Ma le temperature si preannunciano in calo. “Un nuovo impulso di aria fredda raggiungerà le regioni centrali adriatiche e quelle meridionali tra il pomeriggio di San Silvestro e la mattina di Capodanno”, affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo preannunciando il ritorno delle minime sotto zero. Il crollo delle temperature sarà in media di 15 gradi.

Venti di tramontana

“Questi settori”, spiegano ancora gli esperti, “saranno interessati da un calo delle temperature, accentuato dal rinforzo dei venti di tramontana, e da alcune brevi precipitazioni con neve nei settori appenninici fino a quote collinari. Nella giornata di Capodanno il miglioramento sarà evidente anche in queste regioni, mentre nel resto del Centro-Nord continueranno a prevalere le schiarite accompagnate da raffreddamento più contenuto”.

Ultime precipitazioni al Sud

Oggi, lunedì 31 dicembre, saranno possibili deboli nevicate nel Nord dell’Alto Adige, mentre domani, martedì 1° gennaio, il miglioramento sarà rapido, con le ultime precipitazioni solo sul Nord Est della Calabria e nel Nord della Sicilia. Secondo le previsioni di 3B Meteo, il meteo potrebbe subire un lieve peggioramento al Sud con acquazzoni e neve sotto i mille metri, mentre si conferma soleggiato al Centro-Nord. Il primo giorno dell’anno vedrà le ultime note di instabilità nel Meridione, con la continua prevalenza del Sole nel Settentrione.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto