Harvey Weinstein incriminato per stupro e altri abusi sessuali dal grand jury

Un grand jury ha incriminato Harvey Weinstein per stupro e altri abusi sessuali. Il procuratore distrettuale di Manhattan, Cyrus Vance Jr., annunciando l’incriminazione, ha affermato che Weinstein viene così portato “un passo piu’ avanti nel confronto con le sue responsabilita’”.
L’incriminazione giunge dopo che gli avvocati del produttore cinematografico avevano comunicato la decisione del loro assistito di non testimoniare davanti al grand jury, affermando di non aver avuto tempo sufficiente per prepararsi, in quanto aveva appreso i dettagli delle accuse specifiche soltanto dopo essersi consegnato alle autorità lo scorso venerdì.

Benjamin Brafman, avvocato di Weinstein, ha affermato che il suo assistito “si difenderà con vigore” e che intende ricorrere in tribunale contro l’incriminazione.

 

Le notizie del 26 maggio

Harvey Weinstein, 66 anni, accusato di stupro di primo e terzo grado, non ha passato neppure 24 in galera. Il produttore cinematografico, ha pagato una cauzione da un milione di dollari e ha accettato di utilizzare un braccialetto elettronico per il monitoraggio dei suoi movimenti.

Fino a questo punto se l’è cavata a buon prezzo (rispetto alla sua ricchezza). Weinstein, che continua a sostenere di aver avurto solo rapporti consensuali, ha accettato di consegnare il passaporto: ora non potrà lasciare New York e il vicino Stato del Connecticut.

Le notzie del 24 maggio: l’arresto

 

La notizia era attesa da stamattina, ma ora si è realizzata. Harvey Weinstein si è consegnato alla polizia di New York. L’arresto segue mesi di indagini su aggressioni a diverse donne. Secondo quanto anticipato dalla Cnn, l’ex produttore sarà incriminato per stupro. I procuratori di Manhattan avrebbero pronta per lui una incriminazione per stupro di primo e terzo grado. Weinstein è indagato per crimini sessuali anche a Los Angeles e Londra.

Le accuse che pendono sul produttore

Harvey Weinstein dovrà rispondere delle accuse di avere violentato una donna e di averne costretta un’altra a del sesso orale: lo riferisce la Cnn citando una fonte vicina alle indagini, mentre si attende nel giro di ore che il Mogul di Hollywood si consegni alle autorità di polizia come preannunciato.

Incriminazione per stupro

I procuratori di Manhattan avrebbero pronta per lui una incriminazione per stupro di primo e terzo grado nel primo caso, e di atti sessuali di primo grado nel secondo caso. Il produttore è indagato per reati simili anche a Los Angeles e a Londra. Il suo avvocato di New York, Benjamin Brafman, non ha voluto commentare, né confermare se il suo cliente avesse davvero intenzione di consegnarsi, limitandosi a dichiarare che Weinstein in questo momento è molto “solo e arrabbiato”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto