Scossa di terremoto di 4,1 Richter tra Umbria e Lazio: molta paura, nessun danno

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 è stata registrata in provincia di Terni, nella zona dell’orvietano al confine con il Lazio, dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Il sisma è stato chiaramente avvertito dalla popolazione in una vasta area, che ha compreso anche la Toscana.

Al momento i vigili del fuoco non segnalano danni particolari. Secondo i dati dell’Ingv, le località più vicine all’epicentro del terremoto sono Castel Giorgio, San Lorenzo Nuovo, Castel Viscardo e nel Lazio Bolsena, Grotte di Castro e Acquapendente.

Tante telefonate ai vigili del fuoco

Numerose le telefonate giunte ai vigili del fuoco del comando provinciale di Terni per chiedere informazioni su quanto successo. La scossa è stata avvertita anche in provincia di Perugia, in particolare nell’area del lago Trasimeno dalla quale diverse persone hanno telefonato ai pompieri. Molte persone sono scese in strada a Orvieto e negli altri centri.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto