Latte scaduto: può diventare un alleato per proteggere la pelle

Vi accorgete che la confezione di latte che conservate in frigorifero è scaduta? Non gettate via tutto quanto perché si può riciclare in modo sicuro e utile. Succede per esempio con la cura per la pelle dato che i grassi del latte riequilibrano il Ph e, nel nostro caso, si mette in una tazza di miele un litro di latte caldo. Una volta amalgamato tutto, si versa una parte del contenuto nella vasca da bagno e di aggiunge mezzo cucchiaino di olio di germe di grano. Ecco dunque pronto un bagno che rigenera la pelle e contribuisce a ristabilire il mantello lipidico.

Per il viso riduce i segni del tempo

In alternativa, il latte scaduto può essere usato per depurare la pelle del viso. In questo caso si prendono 4 cucchiai di latte, si aggiungono 10 gocce di succo di aloe e poi si stende il preparato sul viso lasciando assorbire per una decina di minuti. Infine si rimuove con un batuffolo di cotone, si pulisce con un tonico non aggressivo e alla fine si passa la crema idratante usuale. Il vantaggio, oltre alla pelle del viso più nutrita: si riducono i segni del tempo soprattutto intorno agli occhi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto