Gas e luce: quest’anno spenderemo 72 euro in meno

Tra tasse e aumenti, c’è almeno una buona notizia sul fronte dei pagamenti: nel 2015 le bollette di gas e luce diminuiranno, almeno per ci è rimasto nel servizio a maggior tutela.
L’Autorità per l’energia ed il gas ha stabilito che dal primo gennaio il costo dell’elettricità sarà meno caro del 3% (per il calo dei costi di acquisto della “materia energia”) mentre quello del gas scenderà dello 0,3%.
Con questi ritocchi la spesa per l’elettricità della famiglia italiana-tipo nell’anno da aprile 2014 a marzo 2015 dovrebbe attestarsi intorno ai 513 euro, circa lo 0,6% rispetto ai 12 mesi dell’anno precedente.
Per quanto invece riguarda il gas, la spesa nello stesso periodo sarà di 1.143 euro: la riduzione vale il 6%, e corrisponde (sempre per la famiglia-tipo) a un risparmio di 72 euro.

“Veniamo da 10 anni di aumenti”
Soddisfatte le associazioni dei consumatori, che parlano di “un passo nella direzione giusta” (Federconsumatori), ma chiedono  “uno sforzo mirato del Governo”, per “rendere più eque e sostenibili le bollette”.
Anche secondo il Codacons il calo è positivo, ma complessivamente è ancora insufficiente a recuperare i forti aumenti delle bollette registrati negli ultimi 10 anni. “Dal 2004 ad dicembre 2014 – dice il presidente dell’associazione Carlo Rienzi – le tariffe energetiche hanno registrato nel nostro paese un aumento medio del 39,2%, determinando una spesa complessiva a famiglia più alta di 470 euro rispetto a 10 anni fa (188 euro l’aumento che ha riguardato la luce, 282 quello del gas)”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto