F1 Messico: Hamilton campione del mondo in anticipo, la gara a Verstappen

Lewis Hamilton si è laureato campione del mondo piloti di F1. Il pilota della Mercedes ha chiuso al 9° posto il Gp del Messico, ma in virtù del 4° posto di Sebastian Vettel ora è irraggiungibile in classifica (+56 punti) a due gare dal termine della stagione.

Per Hamilton è il quarto titolo mondiale. Così eguaglia Vettel, che aveva raccolto quattro titoli quando era un pilota Red Bull.

La gara è stata vinta da Max Verstappen (col nuovo motore Reanult-Red Bull) davanti a Valtteri Bottas (Mercedes) e Kimi Raikkonen (Ferrari). Vettel e Hamilton, “poleman” e terzo tempo in qualifiche, sono stati protagonisti di una collisione al via che li ha fatti ripartire rispettivamente terz’ultimo e ultimo.
Ma a fine gara Vettel ha applaudito il neo campione del mondo e gli si è accodato nel giro d’onore.

 

L’inutile Pole di Vettel

Sebastian Vettel e la Ferrari combattono fino all’ultimo nel campionato mondiale piloti di Formula 1 (quello marche è stato già vinto dlala Mercedes).

Così stasera alle 20 il pilota della Ferrari partirà in Pole position, davanti a Verstappen su Red Bull. Soltanto terzo Hamilton con la Mercedes, che però è a caccia dei punti decisivi per vincere in anticipo il mondiale piloti.

Kimi Raikkonen partirà soltanto quinto

Ieri, comunque, Sebastian Vettel ha ottenuto una super-pole nel Gp del Messico, terz’ultima gara del Mondiale di F1. Il tedesco della Ferrari ha bruciato Max Verstappen (Red Bull), mentre Lewis Hamilton si deve accontentare del terzo tempo, davanti al compagno di squadra Vallteri Bottas. Quinto posto e terza fila per Kimi Raikkonen.

L’ottima pole di Vettel

Il pilota Ferrari ha fermato il tempo su un ottimo 1:16.488, staccando di 86 millesimi Verstappen e di 0:446 il campione del mondo Hamilton. Il compagno di squadra di Hamilton, Bottas, ha chiuso con un ritardo di o:470, mentre l’altro ferrarista Raikkonen ha perso nei confronti di Vettel quasi otto decimi (+ 0:750).

Chiudono la top ten, Ocon (Force India), Ricciardo (Red Bull). Hulkenberg (Renault), Sainz (Renault) e Perez (Force India).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto