Pagamenti in contanti: tra 24 ore la soglia massima si abbassa a 2.000 euro

Da domani, mercoledì 1° luglio, la soglia per l’utilizzo del contante viene ridotta a 1.999,99 euro. In contemporanea, per i pagamenti ricevuti dai professionisti con moneta elettronica, matura un credito di imposta sul costo delle commissioni sopportate. Saranno dunque due le mosse nell’immediato futuro per incentivare l’uso dei pagamenti elettronici.

Incentivo ai pagamenti elettronici

Quella più rilevante per i consumatori e, in generale, per i cittadini riguarda però i contanti. La nuova soglia massima delle transazioni, che dal 1° luglio si abbasserà da 3.000 a 2.000 euro (dal 2022 diventerà di 1.000 euro), cui andrebbe aggiunta la spinta che l’emergenza coronavirus ha dato all’uso delle carte di credito e del bancomat, cioè della moneta elettronica.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto