FriuliVG, Bolzonetto (centro-sinistra) riconosce la vittoria di Fedriga (Lega)

Il candidato del centrodestra, Massimiliano Fedriga, ha vinto le elezioni regionali per la presidenza della Regione Friuli Venezia Giulia. A 1.065 sezioni scrutinate su 1.369, Fedriga ha ottenuto 222.905 voti, pari al 56,86% delle preferenze. Arrivati a questo punto dello scrutinio il dato può considerarsi irreversibile.

I risultati a un terzo dello scrutinio

A un terzo di sezioni scrutinate in Friuli Venezia Giulia, il candidato alla Presidenza del centro-destra, Massimiliano Fedriga, è ancora avanti con il 55,62% di preferenze. Secondo – spiazzando i sondaggi – il candidato del centro-sinistra, Sergio Bolzonello, con il 28,55%, terzo il candidato del M5S, Alessandro Fraleoni Morgera, con il 12,97% (peggior risultati di 5 anni fa). Quarto infine Sergio Cecotti (Patto per l’autonomia) con il 2,86%. Le sezioni scrutinate sono 458 su 1.369.

Primo partito la Lega, secondo il Pd

Sempre stando ai primi dati, il primo partito è la Lega con il 32,61% di preferenze. Seguono il Pd con il 20,14%, Forza Italia con il 13,34% e il Movimento 5 Stelle con l’8,37%. Al momento sono 140 le sezioni rilevate su 1.369. Quindi c’è ancora molto da scrutinare.

Molto diversi i risultati del 2018 rispetto a quelli di 5 anni fa. Nel 2013, infatti, il Partito Democratico ottenne il 26,82%, poi Il Popolo della Libertà il al 20,03% e il Movimento 5 Stelle al 13,75%.

Bolzonetto telefona a Fedriga

“Ho appena sentito Massimiliano Fedriga al telefono e mi sono complimentato per il risultato che ha ottenuto, io ora starò all’opposizione con lo spirito di chi sa di lasciare una Regione in ottima salute e che tale dovrà rimanere nei prossimi 5 anni”: sono la parole di Sergio Bolzonello (nella foto qui sopra), candidato del centro-sinistra alla presidenza del Friuli Venezia Giulia, dopo aver contatto il candidato del centro-destra, a cui riconosce la vittoria.

 

I seggi riaperti per i conteggi stamattina

 

Seggi elettorali riaperti, stamattina, in Friuli Venezia Giulia per lo scrutinio delle schede per il rinnovo degli organi regionali. La chiusura delle urne è avvenuta ieri alle 23. Si è in attesa della conferma da parte del Servizio elettorale della regolarità delle procedure in tutti i 1.369 seggi allestititi nei 215 comuni. L’affluenza è stata pari 49,63%, non molto distante – in realtà – da quella del 2013, quando però si votò in due giornate e si arrivò al 50,48%.

Al 1o% delle schede scrutinate

Arrivati a circa il 10% dello spoglio delle schede, il candidato alla presidenza del Friuli Venezia Giulia sostenuto dal centrodestra, Massimiliano Fedriga, è avanti con il 55,80% delle preferenze. Segue il candidato del centrosinistra, Sergio Bolzonello con il 28,39%. Terzo, al momento, Alessandro Fraleoni Morgera (M5S), con il 14,04%, quarto infine Sergio Cecotti (Patto per l’Autonomia) con l’1,77%. Per ora sono 136 le sezioni rilevate sulle 1.369 allestite in Friuli Venezia Giulia per le elezioni regionali. Il primo partito è la Lega con il 32,61% di preferenze.

Oltre mezzo milione di elettori

Hanno votato 549.806 elettori su 1.107.415 aventi diritto. L’affluenza maggiore è stata registrata nella circoscrizione di Udine, dove ha votato il 52,60% degli aventi diritto. Seguono Gorizia (50,78%), Pordenone (49,80%), Tolmezzo (47,58%) e Trieste (43,90)%.

Al termine dello scrutinio, si proseguirà anche con lo spoglio delle schede per il rinnovo delle cariche amministrative, su cui ieri si sono espressi gli elettori di 19 comuni, e delle schede dei referendum consultivi per la costituzione di due nuovi comuni.

Attesa anche per la valenza nazionale che viene attribuita a questa sessione elettorale.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto