Messaggio truffa su WhatsApp: finti buoni spesa da 200 euro per rubate dati

Un messaggio creato ad hoc sui fondi per buoni spesa per le famiglie in difficoltà. Ha iniziato a circolare nelle ultime ora su WhatsApp e si tratta di una truffa. Per riconoscere il testo, innanzitutto si deve tenere presente che c’è un link che sembra indirizzare a un quiz e a un questionario che chiede di lasciare i propri dati personali. In cambio si riceverebbero – ma non è vero – buoni regalo alimentari da 200 euro.

Il testo fraudolento

Il messaggio presente nel link riporta poi una dichiarazione da parte delle principali catene di supermercato in Italia: “L’Italia è il paese più colpito in Europa al giorno d’oggi. I cittadini sono bloccati nelle loro case, con un accesso molto restrittivo agli acquisti. Quindi, tutti i rivenditori di generi alimentari in Italia, abbiamo deciso di creare un’avventura comune e aiutare tutta la nostra gente. Offriamo buoni gratuiti a tutti i cittadini in Italia (almeno 18 anni). Tutto quello che devi fare è completare il muggito del quiz”.

Pericolo altri raggiri

In basso, poi, si trova un alert con le carte regalo rimanenti e alcune domande a cui rispondere. Una volta completato il quiz si viene invitati a rilasciare i propri dati personali. Ed è qui che scatta la truffa. Logicamente non esistono i buoni spesa alimentari da 200 euro, ma il messaggio serve solo a ottenere i dati delle persone, che possono essere utilizzati per altre truffe.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto