Roma, abusi sessuali sulle pazienti: medico ai domiciliari

È stato arrestato dalla polizia a Roma un medico estetico di 38 anni, Emilio A.L., ritenuto responsabile di abusi sessuali su alcune pazienti. Il professionista avrebbe commesso gli abusi durante sedute di cavitazione medica, tecnica utilizzata per la riduzione del grasso corporeo, eseguite nel suo studio privato della capitale. Gli abusi sarebbero avvenuti nel centro privato del professionista dove si eseguono anche epilazione dell’inguine e massaggi linfodrenanti agli arti inferiori e ai glutei.

Indagine dopo la prima denuncia

Le indagini, avviate in seguito alla denuncia sporta da una delle pazienti, sono state condotte dalla sezione reati in danno di minori e reati sessuali della squadra mobile. Il medico è stato trovato anche in possesso di materiale pedopornografico ed è stato denunciato anche per adescamento di minori. Ora si trova ai domiciliari.

Approfittava del rapporto fiduciario

Gli accertamenti degli investigatori hanno portato alla luce diversi casi di abusi. Le vittime hanno raccontato di aver subito approcci espliciti di natura sessuale da parte del medico che, approfittando del rapporto fiduciario e del particolare tipo di tecnica eseguita, le avrebbe palpeggiate nelle parti intime. Dopo l’analisi dei telefoni cellulari e dei computer sequestrati, l’uomo è stato denunciato.

Sono stati girati anche video

Secondo le testimonianze delle vittime e gli elementi raccolti, il medico si sarebbe masturbato durante le visite e avrebbe ripreso con una microcamera nascosta in una radiosveglia o con il cellulare le pazienti. Al momento non risulta che il materiale video sia stato diffuso, ma rimangono in corso verifiche da parte degli investigatori romani.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto