Terra: dopo i dinosauri in un milione di anni vinsero i mammiferi, ecco come

È stata riscritta, nei giorni scorsi, la storia dell’evoluzione sulla Terra. Circa 66 milioni di anni fa – racconta l’Agenzia Ansa – l’impatto di un asteroide spazzò via il 75% di specie animali, compresi i dinosauri, e diede il via all’ascesa dei mammiferi, ma i dettagli della rinascita finora sono rimasti poco chiari. I fossili scoperti nel Colorato, a Corral Bluffs, offrono un’istantanea dettagliata del primo milione di anni dopo il catastrofico impatto.

 37.000 granelli di spore…

La combinazione con un notevole numero di piante fossili, compresi 37.000 granelli di polline e spore, ha permesso di ricostruire la ripresa la vita dopo la catastrofe.

È emerso così che, dopo l’impatto dell’asteroide, le felci hanno avuto campo libero, prosperando indisturbate. Per mille anni dopo l’impatto solo pochi animali, compresi mammiferi non più grandi di ratti e del peso di circa 600 grammi, vagavano in un mondo di felci, dove le piante da fiore, con i loro semi e frutti nutrienti, erano scarse.

 

Palme al posto delle felci

Circa 100.000 anni più tardi le palme hanno sostituito le felci ed era raddoppiato il numero delle specie di mammiferi, le piu’ grandi delle quali avevano raggiunto le dimensioni dei procioni.

Poi frutti simili alle noci

Nei successivi 200.000 anni gli studiosi raccontano che le palme hanno ceduto il posto a piante che davano frutti simili a noci e abbastanza nutrenti da far triplicare le specie di mammiferi, alcune delle quali raggiungevano il peso di alcuni chilogrammi.

 

La comparsa decisiva dei legumi

 

Altri 700.000 anni e nel mondo vegetale sono comparsi i legumi, che hanno dato agli animali pasti ricchi di proteine che ne hanno hanno fatto aumentare ulteriormente le dimensioni fino a superare 50 chilogrammi.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto