Allerta rossa in Emilia: chiusi i ponti sul Secchia, niente scuola nel Modenese

Emilia Romagna nella morsa del maltempo con allerta rossa, per tutta la giornata, per le piene dei fiumi e il rischio di esondazioni e frane, in particolare in Emilia. In attesa che smetta di piovere (in serata inizieranno le prime schiarite sul Nord-Ovest del Paese) Pericoli che hanno richiesto la mobilitazione della protezione civile nazionale sul territorio. Attenzione alta a Modena, dove restano chiusi tutti i ponti sul fiume Secchia per il quale nelle prossime ore è atteso un nuovo innalzamento del livello dell’acqua a causa delle piogge persistenti. Riaperto invece il ponte di via Curtatona, sul torrente Tiepido, dopo la pulizia della strada.

Mobili ai piani alti

In via precauzionale oggi non è prevista attività scolastica pomeridiana a Villanova: il nido Trottola, la scuola d’infanzia San Pancrazio e la primaria Ciro Menotti. Già nella serata di ieri tecnici comunali e volontari della protezione civile, insieme a operatori della polizia municipale, hanno contattato gli abitanti della località San Pancrazio invitandoli a portarsi ai piani alti delle abitazioni nella giornata di oggi.

Maltempo: allerta arancione in Veneto, Emilia Romagna e Calabria, le notizie del 28 maggio 2019

La circolazione depressionaria, attualmente posizionata sul Tirreno, continua a determinare una fase di spiccato maltempo su gran parte dell’Italia, in particolare sulle regioni tirreniche centro-meridionali. L’arrivo di un nuovo sistema perturbato nord-atlantico inoltre produrrà, nel corso della giornata di oggi, un’intensificazione dei fenomeni al nord con piogge e temporali diffusi.

Gli avvisi

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. Allerta arancione in Veneto, Emilia Romagna e Calabria. Allerta gialla in 11 regioni. Qui il dettaglio delle zone più colpite.

Temporali in arrivo

Dalle prime ore di oggi, martedì 28 maggio, si prevede il persistere di precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale su Umbria, Lazio, specie settori meridionali, Campania e su Basilicata e Calabria, specie settori tirrenici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Maltempo: piove dall’Emilia alla Sicilia, allerta gialla in 13 regioni, le notizie del 27 maggio 2019

Pioggia, rovesci di forte intensità, locali grandinate e forti raffiche di vento. È la conseguenza di una circolazione depressionaria posizionata tra Sicilia e Sardegna che continuerà a stazionare sul Mar Tirreno in queste ore, determinando una fase di spiccato maltempo su gran parte dell’Italia, in particolare sulle Regioni tirreniche centro-meridionali.

Le principali criticità

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse: i fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche.

La zone a rischio

Previste precipitazioni da sparse a diffuse in Calabria, Basilicata, Campania, Lazio, Umbria e Toscana centro-meridionale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base di questo, prosegue l’allerta gialla sull’area del Piave pedemontano in Veneto, su Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e sul settore orientale della Sardegna.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto