Gli 8 divieti prima di un’operazione: dal chewing gum alle gambe depilate

A raccomandarlo non sono solo i medici, e già basterebbe. Ora ci sono anche i consigli – sono 8 – contenuti nel libro “Going into hospital? A guide for patients, carers and families” (Vai in ospedale? Guida per pazienti, assistenti e familiari”) che, dal sistema sanitario britannico, elencano le azioni da evitare prima di un intervento chirurgico pena il rinvio o la non riuscita.

Depilarsi le gambe

Da evitare assolutamente e il motivo lo spiega Andy Goldberg, esperta in chirurgia ortopedica: depilandosi la gambe, si possono provocare micro lesioni che rappresentano una porta per batteri e virus.

Dimagrire in modo drastico

Anche questo è da evitare. Stavolta ne parla la dietista Rebecca McManamon spiegando che perdere peso troppo velocemente rischia di indebolire l’organismo. Se si è a dieta, dunque, si dovrebbe interromperla almeno 5 giorni prima dell’intervento.

Disattendere le prescrizioni sui farmaci

Guai a sbagliare, interrompere o prendere farmaci non prescritti. Lo spiega Oliver Warren sottolineando che un comportamento sbagliato nell’assunzione di medicinali mette a rischio la risposta dell’organismo all’intervento.

Assumere aglio, zenzero e ginseng

Provocano sanguinamento maggiore rispetto al normale. Se li si prende regolarmente (o se li si è mangiati prima di un’operazione), va avvertito il medico.

Masticare chewing gum

Cosa c’entrano i chewing gum e la chirurgia? Lo dice l’anestesista Anna-Maria Rollin: masticarli aumenta gli acidi dello stomaco che potrebbero provocare rigurgiti sotto anestesia. Se entrano nei polmoni, provocano lesioni che possono essere gravi, anche mortali. Dunque niente chewing gum dopo le 6 ore che precedono un intervento.

Rimandare la manicure

Al massimo si possono tagliare le unghie, ma non vanno messi smalti o prodotti sulle unghie perché rischiano di interferire con il macchinari usati per controllare saturazione e ossigeno nel sangue.

Spegnere le sigarette

La raccomandazione è di fumare fino a 24 ore dall’intervento, se non si può evitare, ma di non farlo più oltre quel limite. In questo caso i problemi sono molteplici.

Lasciare gli animali domestici senza cure

Provoca ansia e un livello più alto di ansia fa rimandare l’intervento a causa dell’aumento della pressione arteriosa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto