È scattata l’ora solare: lancette indietro di 60 minuti

È arrivata l’ora solare. Nella notte scorsa, tra sabato 27 e domenica ottobre, alle 3, gli orologi sono stati spostati un’ora indietro. L’ora solare durerà fino al 31 marzo del 2019, quando, alle 2, si ripresenterà l’ora legale. Il cambio di ora ci ha consentito nel weekend di dormire sessanta minuti in più, recuperando così quell’ora di sonno persa lo scorso 25 marzo.

L’ora solare ci accompagnerà per i cinque mesi invernali ed è l’orario di base usato da molti Paesi durante l’inverno e conosciuto anche con il nome di “ora civile convenzionale”.

Il dibattito in Europa: presto l’addio?

L’Europa però potrebbe presto dire addio al cambio d’ora. Per il momento c’è solo l’annuncio del presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, che ha reso noto l’intenzione di Bruxelles di proporre l’abolizione in tutta l’Unione europea. Il percorso per eliminare il doppio passaggio da ora solare a ora legale e viceversa è solo all’inizio e prima di diventare effettivo sarà necessario il via libera del Parlamento europeo e dei capi di Stato e di governo dell’Unione.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto