Venerdì bollente con punte di 40 gradi, ma da domani il caldo si attenua

Ancora una giornata bollente. Oggi il cielo sarà sereno praticamente ovunque e le temperature eccezionalmente alte: quasi dappertutto le massime saranno comprese fra 32 e 38 gradi, ma non si possono escludere punte localmente superiori, specie al Centro-Nord e in Sardegna.
Il caldo si attenuerà, invece, nella giornata di sabato, quando le temperature resteranno ancora oltre la norma ma difficilmente andranno oltre i 35 gradi.

Il tempo rimarrà soleggiato, con soltanto qualche isolato temporale sulle Alpi nella giornata di domenica.

Le temperaturemassime – secondo meteo.it – sono in lieve calo al Nord, specie al Nord-Est, con valori compresi tra 31 e 37 gradi. Valori massimi in aumento al Sud e nelle Isole, con picchi compresi tra i 35 e i 38 gradi.

Sulle regioni settentrionali la giornata risulterà più ventilata per venti da esti n Val Padana e sull’alto Adriatico.

 

Previsioni meteo per sabato 29 giugno

 Il tempo sarà ancora soleggiato con solo poche nubi sparse al mattino al Nord-Ovest e in Sicilia, nel pomeriggio nuvolosità significativa soltanto sulle Alpi occidentali e sulle Prealpi lombarde.

 

Estate pazza tra nubifragi e clima torrido

 

 

Estate pazza! Dopo i nubifragi dei giorni scorsi arriva una delle più intense ondate di caldo dell’ultimo decennio in Europa, con punte di 40 gradi anche in Italia e in particolare al Centro-Nord.

Una settimana rovente

Secondo i meteorologi di 3Bmeteo e Meteo Expert, l’ultima settimana di giugno si prospetta rovente, con possibili temperature record anche in alcune Capitali europee.

La grande ondata di caldo dovrebbe raggiungere l’apice tra il 27 e il 29 giugno.

Oggi, giovedì 27 giugno, sono attesi picchi di 37-40 gradi in città come Torino, Milano, Bologna, Roma, Frosinone, Rieti, Sassari.

Domani il bollino rosso riguarderà 16 città.

Il numero verde

Ci sarà anche un numero verde gratuito 800-065501 h24 e sette giorni su sette per chiunque abbia bisogno di sostegno, assistenza e consigli con una particolare attenzione alle persone sottoposte a maggiori pericoli per la salute come bambini e anziani.

 

Picchi di 40 grandi giovedì e venerdì

 

Il rientro del gran caldo sarà quindi molto graduale, dopo i picchi di 40°C o superiori previsti tra giovedì e venerdì, le temperature resteranno ancora piuttosto alte, senza tuttavia raggiungere caratteri di eccezionalità e perderanno giorno dopo giorno qualche punto cominciando a rientrare nei ranghi.

La normalità è ancora lontana, se per normalità si intendono le temperature  che dovrebbero essere registrate sulle città italiane alla fine di giugno calcolate su una media trentennale.

Ben al di sopra delle medie di giugno

Mediamente i valori non dovrebbero superare se non localmente i 28-30°C quindi potete facilmente immaginare che, anche dopo i picchi di caldo estremo, resteremo a lungo sopra media.

 

Più fresco nella prima settimana di luglio

I modelli intravedono una fase più fresca nella prima settimana di luglio per la rimonta di un campo di alta pressione di matrice azzorriana più a ovest che richiamerebbe sull’Europa centrale e poi anche sull’Italia correnti settentrionali nettamente ma siamo nel futuribile.

 

Primo calo termico nel weekend

Per ora dovremo accontentarci del primo lieve calo termico previsto nel weekend dando solo uno sguardo a quello che potrebbe accadere dopo il 3-4 Luglio (attendibilità medio bassa)

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto