Spese veterinarie nel 730 precompilato: fino a 387 euro i risparmi

Le spese veterinarie entrato nella dichiarazione dei redditi precompilata. Per quanto riguarda i farmaci per gli animali da affezione e compagnia, non è necessario aver conservato la prescrizione, ma è sufficiente lo scontrino parlante. Per quanto riguarda l’importo, dall’Irpef si detrae il 19% delle spese sostenute fino a un un importo massimo di 387,34 euro per la parte che eccede la franchigia di 129,11 euro.

Le voci escluse

L’importo massimo da inserire nella dichiarazione precompilata vale per tutti gli animali che si possiedono: dunque che si abbia uno o più amici a quattro zampe, la cifra non cambia, non sono previsti cumuli. Esclusi dalle detrazioni invece gli animali da allevamento, riproduzione e consumo alimentare, oltre a quelli utilizzati in attività o agricole (come i cani da pastore). Le spese escluse, invece, comprendono mangimi speciali e antiparassitari perché non sono classificati come farmaci veterinari.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto